«Il Confine», la Grande Guerra dei ragazzi per la libertà

www.laverita.info

Un aspetto della Prima Guerra Mondiale s'è perso, quando il conflitto è sbarcato in tv: quello umano, della miriade di ragazzi costretta a lasciare la propria casa, abbandonare frettolosamente l'adolescenza e marciare verso il fronte. I soldati neppure ventenni sono stati migliaia, inviati nelle retrovie o nei campi di battaglia. E di loro, anime giovani dalle belle speranze, racconta Il Confine, miniserie tv in onda su RaiUno nella prima serata del 15 e del 16 maggio.

La produzione, firmata alla regia da Carlo Carlei, guarda alla guerra con gli occhi di tre ragazzini, amici e soldati in una Trieste lacerata dal conflitto e dalle spinte irredentiste. A pochi giorni dal 24 maggio che il Piave fece mormorare, la Rai riesce così a confermare la propria vocazione al servizio pubblico, letto (finalmente) attraverso gli strumenti della modernità.

D-Day: tutti gli italiani in Normandia nei giorni dello sbarco
Bombe americane al napalm sull'isolotto di Cézembre, dove si trovava una guarnigione di Marò italiani (Usaf Archives)

Ottant'anni fa migliaia di italiani si trovavano in Normandia e Bretagna. Chi erano i militari arruolati dai tedeschi dopo l'armistizio per le battaglie seguite al D-Day del 6 giugno 1944.

Torino, 1884: l'Esposizione che anticipò il futuro dell'industria italiana
Il Salone dell'Elettricità all'Esposizione Generale italiana del 1884

L'Esposizione Generale italiana del 1884 al Valentino fu un grande successo. Migliaia di espositori, milioni di visitatori. Tracciò la strada alla crescita industriale del secolo successivo.

«Miocarditi nei giovani solo dopo le dosi»
(IStock)
La ricerca Uk su oltre 800.000 bimbi e ragazzi smonta il dogma sul rischio di problemi cardiaci post contagio.
La Commissione è ancora al palo per colpa del muro di sinistra e M5s
Galeazzo Bignami (Imagoeconomica)
Malgrado l’organo sia stato istituito, l’opposizione si rifiuta di indicare i suoi membri chiamati a comporlo. Uno stallo mai verificatosi prima, che dimostra nuovamente la volontà di insabbiare i disastri pandemici.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings