«Ho visto i massacri in Iraq e dico: dialogare con l’islam è impossibile» - La Verità
Home
In primo piano

«Ho visto i massacri in Iraq e dico: dialogare con l’islam è impossibile»

ANSA

  • Parla il sacerdote americano che ha appena pubblicato un saggio sulla bufala della «religione di pace». «La violenza è nelle pagine del Corano. Non c'è un interlocutore unico, questo favorisce gli estremismi».
  • Issam Shalabi, ventiduenne egiziano, voleva colpire in Italia Non se ne parla quasi più, ma l'incubo terrorismo non è finito.
  • La cooperante Silvia Costanza Romano, 23 anni, prelevata da uomini armati. I testimoni: «Cercavano la donna bianca». Sospetti sui miliziani di Al Shabaab.

Lo speciale contiene tre articoli.

In primo piano

È guerra tra i democratici per la conquista del South Carolina. E intanto Trump gongola

Contenuto esclusivo digitale

Kamala Harris (Ansa)

Non solo Iowa e New Hampshire. Un altro Stato tradizionalmente fondamentale nel processo elettorale delle primarie (sia repubblicane che democratiche) risulta il South Carolina. E questo per una serie di ragioni. Innanzitutto perché si tratta generalmente del primo territorio meridionale in cui si tengono votazioni. In seconda istanza, perché è il primo Stato realmente popoloso in cui hanno luogo delle primarie.

In primo piano

Trump scatenato: dazi alla Ue e basta ius soli

Ansa

Il presidente americano: «Stiamo pensando di mettere fine alla cittadinanza come diritto di nascita». Poi disdice il viaggio ufficiale in Danimarca dopo il no per la Groenlandia. Vuole sganciare Vladimir Putin dall'orbita cinese. E riminaccia sovrattasse sulle auto tedesche.
In primo piano

Il ministro vuole l’incontro sui bimbi. Il governatore pd tenta di svicolare

Ansa

  • La leghista Alessandra Locatelli chiede di vedere l'emiliano Stefano Bonaccini per parlare della questione Val d'Enza. Ma il presidente della Regione prova a usare la crisi come scudo: «Non è chiaro chi dovrà occuparsi del caso».
  • Il Comune di Mirandola cerca di giustificare l'incarico dato a Nadia Bolognini quando già era agli arresti.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Il cambio di sesso della detenuta a carico dello Stato

Orange is the new black, serie ambientata in un carcere Usa [Jojo Whilden]

  • Reclusa a Genova, viene portata a Torino per le sedute di terapia sostenute dall'Asl. La polizia penitenziaria: «Spesa da evitare».
  • Il racconto di Denise Shick, attivista che difende i figli dei genitori che si scoprono trans.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

La cosa più divertente della farsa giallorossa è che le sciocchezze agostane il Pd le sta già mettendo in pratica da giorni

In primo piano

Finanza e imprese anti Cassandre. Stavolta le elezioni non fanno paura

Ansa

  • Nel suo ultimo report Goldman Sachs scommette sul voto e non intravede scenari apocalittici per l'Italia. Un esecutivo leghista viene visto senza cataclismi, specie al Nord. E le sigle aziendali non tifano ribaltone.
  • La fine dell'esperienza gialloblù non spaventa Piazza Affari, in rialzo dell'1,77%. Continua a scendere il differenziale Btp/Bund: 3 punti in meno in soli due giorni.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Parigi torna a flirtare con i grillini

Ansa

La portavoce francese dell'uscente Jean-Claude Juncker: «La Lega al governo creerebbe panico». Il modello Ursula ha vinto e i pentastellati ora puntano a entrare nel gruppo dei liberali.
In primo piano

Salvini insiste: nuovo governo senza Conte

Ansa

  • Il leader del Carroccio non ritira l'offerta al Movimento: ripartire cambiando inquilino a Palazzo Chigi. Anche se i pentastellati sembrano già aver voltato pagina. A costo di sacrificare il taglio dei parlamentari e di sposare la linea di Laura Boldrini sui migranti.
  • Silvio Berlusconi dà la linea, ma non mancano i forzisti terrorizzati dal parere dei cittadini.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Dietro agli applausi la lotta con Renzi

Ansa

Il Giglio magico, forte al Senato, sarà escluso dall'eventuale esecutivo. I grillini non mollano su un ministero per Luigi Di Maio, mentre i dem vogliono rispolverare Pier Luigi Bersani.