Marco Guerra
In primo piano

Protesta anti italiana. Gli Schützen coprono i cartelli stradali

Ansa

Seicento scritte modificate in polemica filoaustriaca: «Violati i diritti dei sudtirolesi». La replica: «Il bilinguismo non si tocca».
In primo piano

Foti, cacciatore di mostri che ha collezionato abbagli

iStock

  • Il fondatore della Onlus Hansel e Gretel ha lavorato in una decina di processi per abusi su minori. Tutti finiti con assoluzioni (e tragedie).
  • In Emilia Romagna rinviato il progetto di legge bavaglio sulla omotransnegatività.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Il Pd invoca la censura sull’orrore dei bimbi

Ansa

  • Anche se i media compiacenti tacciono, il partito attiva un pool di professionisti per intraprendere azioni legali contro chi parla in Rete dello scandalo Bibbiano. Nicola Zingaretti ai suoi: «Segnalateci tutto».
  • Verifiche in corso a Bologna e alla Procura di Reggio Emilia. Il primo cittadino di Bibbiano chiede la revoca dei domiciliari. Ben 5 indagati rifiutano di rispondere.
  • Fadia Bassmaji, indagata ed ex compagna dell'assistente sociale arrestata, teneva lezioni all'ateneo reggiano e lavorava con i Comuni. Con il sostegno della piddina Roberta Mori.
  • La settimana prossima in Emilia Romagna il voto sulla proposta che aveva diviso persino la sinistra.

Lo speciale contiene quattro articoli.

In primo piano

Schettino in cattedra ma il Pontefice no. Diario dalla Sapienza in mano ai collettivi

Ansa

  • In ateneo raid contro studenti di centrodestra o antiabortisti. Poi scandali enormi, come i cadaveri abbandonati a Medicina.
  • Matteo Salvini contro il rettore: «Non tolleri l'illegalità». Il vicepremier leghista accusa i vertici dell'istituto. I pm capitolini hanno aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo.

Lo speciale comprende due articoli.

In primo piano

Battaglia per togliere 25.000 euro pubblici al gay pride di Torino

Ansa

Con il nuovo presidente regionale Alberto Cirio barcolla il sostegno, dato da Sergio Chiamparino, al raduno più antileghista della storia.
In primo piano

La Chiesa s'è desta: ecco le regole per sfidare il gender

Ansa

La Congregazione per l'educazione cattolica pubblica linee guida per affrontare una vera «emergenza». In «Maschio e femmina li creò» si denuncia con forza quel «pensiero unico» che vuole traviare i bambini.
In primo piano

Nemmeno le sue lacrime fermano i medici che stanno ammazzando Vincent Lambert

Ansa

  • Parigi ignora la richiesta di rinvio giunta dall'Onu e procede alla sedazione profonda del tetraplegico. La condanna a morte viene eseguita senza appello.
  • Da Eluana Englaro a dj Fabo, passando per i piccoli Alfie Evans e Charlie Gard. In Occidente si sta affermando la tendenza che porta all'eliminazione dei deboli.
  • Il Pontefice invita via Twitter a «custodire la vita». Anche la politica italiana si mobilita.

Lo speciale contiene tre articoli.

In primo piano

Le rivolte antinomadi senza i gialloblù

Ansa

  • Se ci sono sommosse di popolo contro i campi la causa non è in un governo che alimenterebbe un «clima di odio». Giusto o meno che sia, l'insofferenza verso le baraccopoli si è manifestata anche in città, regioni e con governi rossi.
  • Molti Comuni hanno adottato il criterio della residenzialità storica: le assegnazioni premiano chi abita in città da molti anni e non i primi venuti Da Terni all'Aquila, ecco chi lo ha fatto.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

I nomadi rinunciano alla casa: «Via da Casal Bruciato». Denunciato chi invoca stupri

Ansa

  • La famiglia Omerovic decide di abbandonare l'alloggio popolare. E il Pontefice la riceve assieme a 500 rom e sinti. Identificato l'autore delle minacce, che nega.
  • La gestione fallimentare dell'edilizia pubblica a Roma ha scatenato la guerra tra poveri. Iniziò Walter Veltroni a tenere un quarto delle strutture fuori graduatoria. Poi Gianni Alemanno premiò chi viveva nei centri di raccolta e Nicola Zingaretti chi occupava gli stabili.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Asia Bibi ora è libera e ha già raggiunto i suoi figli in Canada

Ansa

La donna di fede cristiana, finita in carcere per blasfemia, ha lasciato il Pakistan. Dopo l'assoluzione viveva nascosta.