Per Di Maio resta Salvini l’alleato preferito

Per Di Maio
 resta Salvini l’alleato preferito
ANSA
  • Il grillino parla di dialogo con il Pd. Così placa le ansie del Quirinale mentre tratta con la Lega.
  • Ma intanto Napolitano fa le sue consultazioni e spinge il Pd nelle braccia del M5s
  • Berlusconi manda avanti il Carroccio, rimbalza il leader 5 stelle e tiene il punto su Forza Italia: «Al governo figure di alto profilo». In attesa che maturi la soluzione del «tutti dentro».
  • E Renzi freme per tornare in pista e si sente con il Colle.

Lo speciale contiene quattro articoli.

Continua a leggere Riduci
A Cannes vince la polemica (e la censura)
Il regista Michel Hazanavicius (Ansa)

Di titoli, dentro e fuori il concorso del Festival di Cannes, ce ne sono anche quest’anno. Anno in cui la polemica, la maggiore, ha travolto un film francese, colpevole di essersi chiamato semplicemente Z. Doveva essere la Z di Zombie, ma è stato deciso che quella Z avrebbe evocato Vladimir Putin e il conflitto atroce con l’Ucraina, e quindi Michel Hazanavicius, regista della pellicola, ha dovuto rimpiazzare la Z con un titolo meno ambiguo, Coupez! (Cut!).

Il vizio italico di subire in silenzio riverbera già nei libri di 110 anni fa
(Getty Images)
«Old Calabria» è l’opera di uno scrittore scozzese che attraversò la regione nel 1911 e scrisse di musei chiusi per lavori, burocrazia mostruosa e un popolo che, anziché rifiutare un sistema sbagliato, preferiva conviverci.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings