Anziché proteggerci, indagano chi si difende

Anziché proteggerci, indagano chi si difende
Ansa
Il gioielliere del Cuneese che ha reagito alla rapina non è un giustiziere: è un uomo che, inerme, nel 2015 aveva già visto dei banditi minacciare sua figlia e spaccargli il naso. Perché i pregiudicati che l’hanno aggredito erano liberi e lui rischia l’odissea giudiziaria?
La Chiesa e l’Italia, c’eravamo tanto amati
(IStock)
Con il libro «Lo Stivale e il Cupolone», l’ex direttore del «Tg2» Mauro Mazza indaga sulla crisi di uno Stato privo di identità religiosa e dominato da un pensiero unico intollerante. Ma il Vaticano non può chiamarsi fuori: deve rispondere ai bisogni di verità e certezze.
L'allarme della Nato: «Con la guerra in Ucraina mancano le munizioni»
Ansa

Va bene dare armi all’Ucraina, ma qual è il limite oltre al quale le difese delle nazioni europee rimangono sguarnite? Si è parlato spesso di sistemi per la difesa aerea e di droni, ma l'artiglieria rimane fondamentale per il combattimento a terra. In nove mesi gli Usa hanno inviato a Kiev quasi un milione di munizioni da 155 mm, ma gli analisti stimano che ogni giorno vengano sparati da 4.000 a 7.000 colpi, mentre la Russia ne starebbe impiegando circa 20.000.

Lo studio ha registrato un boom di infiammazioni dopo la puntura. Rischio più alto per gli under 30 in seguito al richiamo di Moderna.
Il curioso dietrofront dell’Ordine: «Questionario solo agli odontoiatri»
(IStock)
Il capo dei dentisti di Torino si giustifica sulle domande ai non vaccinati: «Nostra iniziativa, solo per gli iscritti». Eppure, nelle missive non c’è alcuna differenziazione tra gli albi. Davvero i vertici dei medici erano all’oscuro?
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings