A Parlamento chiuso risorgono i vitalizi

Due giorni fa in un'aula di Montecitorio semideserta, tra chi usciva con gli scatoloni e chi entrava, è andata in scena la rivincita dei vitalizi. Si tratta di un blitz in piena regola di un manipolo di deputati, tra cui Italo Bocchino, che ha vinto un ricorso al Collegio d'appello della Camera che permetterà loro di incassare prima il tanto agognato vitalizio. Se infatti il regolamento approvato nel 2011 prevedeva almeno i 60 anni di età, ora, grazie a questa sentenza si potrà tornare di fatto al regolamento del 1994, con pensioni già a 50 anni. Non solo. I ricorrenti si difendono da possibili nuove riforme del Movimento 5 stelle che tra oggi e domani potrebbe vedere uno dei suoi sullo scranno più alto di Montecitorio.
Gianni Infantino (Ansa)
  • «ll progetto non esiste più», dice il presidente della Juve Andrea Agnelli alla France presse. Il golpe è fallito, la giornata di ieri resterà nella storia del calcio mondiale.
  • L'ex top manager Riccardo Ruggeri: «Nulla di nuovo, il Ceo capitalism ha come obiettivo l'oligopolio»

Lo speciale contiene due articoli

Getty images
Se il progetto di Agnelli & C. avesse azzoppato il campionato, a risentirne sarebbe stato il Paese. Il comparto frutta infatti 1,3 miliardi di contribuzione fiscale. Senza contare l'indotto, i posti di lavoro e le attività collegate
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings