Dieci mesi di raid contro la Lega

In coincidenza con il 25 aprile ci hanno riempito la testa di allarmi antifascisti. Secondo giornali e tv, la crescita della Lega sarebbe accompagnata dall'aumento di episodi di intolleranza nei confronti degli immigrati, ma soprattutto avrebbero rialzato la testa i movimenti che si ispirano al periodo mussoliniano: roba da ventennio. Insomma, per dirla in termini semplici, come la dicono i vari Scalfari in televisione e nei loro sermoni settimanali, siamo alla vigilia di una nuova dittatura. Sarà, ma di questi allarmi negli ultimi 25 anni, cioè da quando Silvio Berlusconi è sceso in campo, ne ho sentiti tanti. (...)

Roberto Gualtieri (Ansa)
Enrico Letta va a rimorchio di un Movimento in liquefazione e, pur di non provocare la crisi in Regione, sacrifica Nicola Zingaretti a Roma, piegandosi alla discesa in campo di Roberto Gualtieri, meno indigesto a Virginia Raggi. Ma intanto, l'intesa col partito di Giuseppe Conte naufraga a Milano e Torino.
Ansa

Ogni minimo assembramento nelle nostre città va incontro a severe reprimende, per gli stranieri invece trattamento inumano e nessun controllo. Eppure il pericolo appare evidente: i medici lanciano l'allarme.

In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings