Donald Trump caccia Soros dai Balcani

  • Con la scusa del referendum sul nome Macedonia, il magnate finanzia i filo islamici e i partiti di sinistra che vogliono le frontiere aperte. The Donald lo stoppa, apre un'inchiesta sull'ambasciata e fa dimettere il consigliere vicino a Barack Obama e a Open society.
  • Il premier socialista Zoran Zaev ha deciso di dare al voto valore puramente consultivo e chiede aiuto a Lady Pesc, Federica Mogherini.
  • Anche il Regno Unito entra nella partita: in cambio di consigli da parte di esperti di comunicazione on line ottiene dal governo macedone lo sfruttamento delle miniere d'oro nel Sud del Paese.

Lo speciale contiene tre articoli

camisasca chiesa e fede verginità preti
Monsignor Massimo Camisasca
Cantagalli pubblica le omelie di monsignor Massimo Camisasca. Proponiamo quella in cui, nel Giovedì Santo, il prelato spiega le ragioni del no alle unioni per i consacrati: «Non dogma, ma scelta storica: aiuta santità e missione».
De Gasperi e Moro, «c’eravamo tanto odiati»
Alcide De Gasperi e Aldo Moro (Getty Images)
Venivano da ambienti opposti e non si sono mai sopportati. Il trentino aderì al Partito popolare di don Luigi Sturzo già alla fondazione e fu perseguitato dal fascismo. L’altro cedette alle lusinghe del regime. Un’antipatia anche generazionale che si trascinò sempre.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video
Trending Topics
Change privacy settings