provincia

Drupi: «Ho successo perché “suono” provinciale»
Giampiero Anelli in arte Drupi (Ansa)
Il cantante che non si è mai allontanato da Pavia: «Rifiutai una casa a Roma pagata, e nemmeno Mike Bongiorno mi convinse a prenderne una a Milano 2. Le mie canzoni “di paese” piacevano ai grandi show televisivi, molte sono diventate sigle finali».
L’omaggio di Piero Chiara alla provincia viziosa e disincantata
Gettyimages
In «Il piatto piange» la vita di paese è fatta di bordelli e bische. L'autore, prima sulla cresta dell'onda, sta cadendo nell'oblio.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings