big pharma

Volontaria danneggiata dai trial Astrazeneca
Nel riquadro, Brianne «Bri» Dressen (Ansa)
La docente Usa si sottopose ai test del vaccino e ora è disabile. Dopo la denuncia, il colosso ha provato a liquidarla con 1.200 dollari. Riconosciuti, invece, gli indennizzi a una donna marocchina e alla moglie di Paternò, il militare morto a 43 anni dopo la prima dose.
Astrazeneca ritira i sieri in tutto il mondo
(Ansa)
Il colosso giustifica con motivazioni commerciali la mossa che le consentirà di non fornire ulteriori informazioni sugli effetti avversi, mentre in Uk è in corso una causa intentata dai danneggiati. Nel mentre, l’azienda attende il via libera per un nuovo vaccino a mRna.
Big pharma ci vuole «malati sani»
Tedros Adhanom Ghebreyesus (Ansa)
Mentre l’Oms rende sempre più confusa la nozione di salute, i conflitti d’interessi degli esperti spalancano un nuovo allarmante scenario: le medicine date a chi sta bene.
Farmaci antiobesità, una miniera d’oro dai molti lati oscuri
iStock

Non solo Eli Lilly e Novo Nordisk. Il rally delle case farmaceutiche è partito, in gara adesso anche Viking pharmaceutics e Zealand Pharma. I più famosi si chiamano Semaglutide e Liraglutide e ne parlano tutti. Non sono principi attivi nuovi, esistono da tempo ed erano già noti per essere utilizzati con successo nel trattamento del diabete di tipo 2. Il loro successo attuale però è dovuto al fatto che è stato scoperto che il loro utilizzo a più alto dosaggio nei pazienti con obesità consente una facile e veloce perdita di peso importante. Somministrando una dose a settimana sottocute, si riesce a perdere circa il 20% del peso corporeo di partenza.

«Vaccini approvati senza dati grezzi. Le persone furono usate come cavie»
Nel riquadro, Pedro Morago (Imagoeconomica)
L’avvocato e docente Pedro Morago: «È possibile che le aziende farmaceutiche abbiano presentato solo una serie di calcoli statistici. I sieri furono raccomandati da subito a fragili e donne incinte, ma nessun trial fu svolto su di loro».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings