L’Ue regala 11 miliardi alle Ong e non vuole spiegarci il perché

  • Totale opacità da parte della Commissione sull'uso dei nostri soldi: non rivela i nomi delle organizzazioni né il motivo per cui le finanzia. E alla Corte dei conti che chiede chiarezza, replica: «Ne riparliamo nel 2021».
  • Il docente di diritto internazionale Augusto Sinagra non ha dubbi: «L'attribuzione di fondi è illecita. Ci vuole più rigore quando si accerta sia chi beneficia dei finanziamenti sia per quali scopi. Che spesso coincidono con interessi privati».
  • Molte organizzazioni raccolgono quattrini e poi li redistribuiscono ad altre realtà senza informare chi li ha versati. Così il giro dei contributi si fa sempre più oscuro.

Lo speciale contiene tre articoli.

Ranieri Guerra (Getty Images)
L'autore del report fatto sparire: «Pressioni per indurmi ad alterarlo: non volevano si sapesse che l'esecutivo sul Covid era impreparato. La versione di Ranieri Guerra è falsa: sono pronto a parlare con i pm di Bergamo».
(Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Per i tecnici, bastavano i protocolli esistenti. E ora gli hotel rischiano una doppia beffa.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings