Il pontificato di Francesco rischia il capolinea

  • Il caso Becciu è solo l'ultimo inciampo. Dai «dubia» al dossier Viganò, dalla pedofilia alla Cina, questi otto anni sono stati deludenti. E anche i fedelissimi guardano al futuro.
  • L'ufficio stampa di Bergoglio va in tilt. Dopo l'epurazione nessuno fiata più. Da parte del segretario di Stato, Pietro Parolin, nemmeno una parola. Ma il silenzio più imbarazzante è quello dei comunicatori papalini Andrea Tornielli e Antonio Spadaro. Mentre i vescovi sardi si stringono attorno all'ex cardinale.
  • Il porporato remava contro il Papa che voleva ripulire lo Ior con l'Apsa. Il gesuita Guerrero Alves era in lotta con il governatorato su mandato del Pontefice.

Lo speciale comprende tre articoli.

Anabel Montes
Quattro arrivi in 24 ore a Lampedusa, un'altra nave quarantena mobilitata. Il ministro: «Bruxelles ci aiuti con i rimpatri». Il presidente del Parlamento: «Andiamo in mare»
Getty images
Il moltiplicarsi di casi di mancata integrazione culturale e religiosa scaturisce da un problema tutto nostro. Lo sfarinamento etico indebolisce la società e consente al radicalismo di attecchire come forma di conquista
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings