L’uomo di Mosca cacciato dai massoni

L’uomo di Mosca cacciato dai massoni
  • L'uomo che inguaia il vicepremier sceglie a sorpresa di non rispondere alle domande. La massoneria italiana scarica il superteste Gianluca Meranda: «Lo abbiamo espulso nel 2015».
  • Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista attaccano frontalmente il ministro dell'Interno, Giuseppe Conte si mette in scia e lo invita a riferire in aula: «Trasparenza verso i cittadini». Anche i democratici spingono per istituzionalizzare il caso.

Lo speciale contiene due articoli.

camisasca chiesa e fede verginità preti
Monsignor Massimo Camisasca
Cantagalli pubblica le omelie di monsignor Massimo Camisasca. Proponiamo quella in cui, nel Giovedì Santo, il prelato spiega le ragioni del no alle unioni per i consacrati: «Non dogma, ma scelta storica: aiuta santità e missione».
De Gasperi e Moro, «c’eravamo tanto odiati»
Alcide De Gasperi e Aldo Moro (Getty Images)
Venivano da ambienti opposti e non si sono mai sopportati. Il trentino aderì al Partito popolare di don Luigi Sturzo già alla fondazione e fu perseguitato dal fascismo. L’altro cedette alle lusinghe del regime. Un’antipatia anche generazionale che si trascinò sempre.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video
Trending Topics
Change privacy settings