Nel risiko del Quirinale Letta sa dire solo no. La Meloni incalza Salvini

Nel risiko del Quirinale Letta sa dire solo no. La Meloni incalza Salvini
Maria Elisabetta Casellati, presidente del Senato (Ansa)
  • Tira e molla su Pier Ferdinando Casini. Il leader della Lega: «Una soluzione è possibile». Oggi quarta votazione: si possono tentare blitz. Il segretario del Pd boccia preventivamente la presidente del Senato. Il suo sogno resta Mario Draghi al Colle, ma in pochi lo seguono.
  • L’ex premier continua a imporre veti senza proporre alcun nome, persino nel suo partito cresce l’irritazione. Fdi sprona il centrodestra, lasciando però il pallino a Matteo Salvini. Il M5s sempre più diviso si aggrappa a Elisabetta Belloni.

Lo speciale contiene due articoli.

Latte crudo, fresco o pastorizzato? Le risposte per unire sicurezza e qualità
Il prodotto puro si può ancora acquistare (anche alla spina). La bollitura però è raccomandata da inizio Novecento. E i rischi non vanno ignorati.
Matteo Lovisa: «Juve Stabia in B: il lavoro fa miracoli»
Matteo Lovisa (ufficio stampa Juve Stabia)
Il ds specializzato in promozioni: «L’obiettivo era la salvezza, ma passo dopo passo abbiamo alzato l’asticella. Il mio segreto? Zero social e 20 ore di lavoro al giorno. L’algoritmo serve, però è l’occhio a fare la differenza».
Adm, firmato accordo con la Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo
content.jwplatform.com

Il protocollo d'intesa tra la Dnaa e l'Agenzia delle dogane e dei monopoli punta a migliorare l'efficienza dei rispettivi strumenti di contrasto ai fenomeni criminali. «I nostri sistemi di intelligence devono adattarsi a un mondo che cambia velocemente, per cogliere le opportunità offerte dal progresso tecnologico e dall'evoluzione dell'ordinamento giuridico» ha detto il direttore di Adm Roberto Alesse.

Continua a leggereRiduci
Valerio Cutonilli: «Acca Larenzia, la Mira ha perso un’occasione per la troppa faziosità»
Il luogo della strage di Acca Larenzia. Nel riquadro, Valerio Curtonilli (Ansa)
L’autore dell’inchiesta sulla strage: «Giusto parlare dell’accusato che si suicidò in cella. Ma perché mettere vittima contro vittima?»
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings