Record di morti e decrescita, ma Conte resta dov’è

«Dobbiamo intervenire e vi assicuro che non è una decisione facile, ma una decisione sofferta per rafforzare il regime di misure che sono necessarie per affrontare le prossime festività in modo da cautelarci meglio anche in vista della ripresa delle attività che avverrà a gennaio». Sono passate meno di due settimane da quando Giuseppe Conte pronunciò in diretta tv queste frasi. Ma al pari delle precedenti («Siamo prontissimi. Abbiamo adottato tutti i protocolli possibili e immaginabili»; «Non ci troveremo più ad affrontare un altro lockdown»; «Passeremo un Natale sereno»), alle parole del presidente del Consiglio non corrispondono i fatti.

Ansa
Impongono il loro pensiero, condito da numerosi nonsense. Sono i neofuturisti del piatto: assemblano cibi cotti sottovuoto, ingredienti vaporizzati, destrutturati, bassotemperaturizzati, miniaturizzati, emulsionati. Dimenticando le nostre tradizioni
Ansa
Continua a salire il livello dello scontro tra Israele e Gaza, dove vengono bombardate anche le case dei cristiani. L’esercito di Gerusalemme sembrava pronto a un’incursione di terra ma era una trappola
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings