Il Regime in Redazione in edicola da oggi con La Verità e Panorama

Default Theme

Governo-scuola, Pro Vita & Famiglia: «Tutte le scuole vengano riaperte subito»

Governo-scuola, Pro Vita & Famiglia: «Tutte le scuole vengano riaperte subito»
Ansa

«Ma quale esultanza! Ci stupisce che il governo voglia riaprire le scuole elementari e materne dopo Pasqua quando c'è una ricerca fatta su 7,3 milioni di studenti che spiega bene come non ci sia correlazione tra le scuole aperte e l'aumento dei contagi. Ci domandiamo allora perché gli adolescenti debbano rimanere esclusi dalla possibilità di tornare in presenza: è acclarato il prezzo salatissimo in termini di salute mentale che stanno pagando. Se la risposta è che così si decongestionano Asl e mezzi di trasporto a noi non sta bene, perché i nostri ragazzi non possono continuare a pagare le incapacità degli adulti» ha dichiarato Maria Rachele Ruiu, membro di Pro Vita e Famiglia onlus rispetto alle ultime dichiarazioni del premier Mario Draghi al Senato sulla scuola.
«Perché non utilizzare allora le scuole paritarie per permettere di rispettare il distanziamento e non pensare ad autobus riservati per gli studenti? E perché non procedere a un censimento serio dei docenti? La semi apertura del premier Draghi è irricevibile così come è. Le scuole vengano riaperte tutte e subito» ha continuato Ruiu.

«Per non parlare - ha concluso Maria Rachele Ruiu - della situazione vergognosa di quelle scuole che stanno approfittando della circolare del MIUR, sulla gestione della didattica in presenza inclusiva per gli studenti disabili, per darne una lettura vile. Per chi ha riconosciuta la 104 e per i BES, lascia al dirigente e al collegio dell'istituto l'autonomia di scegliere come venire incontro a questi alunni più fragili. Risultato: un braccio di ferro estenuante tra le famiglie e molte scuole che, alla richiesta di organizzare la didattica in presenza e in gruppi eterogenei, rispondono picche, con le motivazioni più assurde (le maestre sono tutte fuori sede/non siamo i vostri babysitter/abbiamo paura di ammalarci). Non bastavano le discriminazioni naturali della pandemia, servivano quelle dovute alla gestione! Basta: le famiglie sono stufe!».

Il mistero del divorzio dell’on. Soumahoro
Aboubakar Soumahoro. Nel riquadro, Dafne Malvasi (Ansa)
Nel 2008 il deputato convolò a nozze con una poetessa napoletana con un rito officiato dall’allora sindaco Rosetta Iervolino. La donna afferma che i due sono ormai separati, ma la fine del rapporto è un giallo. Il caso dei venditori ambulanti in fuga.
A Rho torna l'«Artigiano in Fiera»

Da domani fino all’11 dicembre torna l'evento fieristico annuale dedicato all'artigianato mondiale. Sette padiglioni con 2.350 espositori, dei quali 510 nuovi, provenienti da 84 Paesi. Ci sarà tutta l’Italia al gran completo, così come una grande area dedicata all’Europa dove spiccheranno Francia, Spagna, Austria e Portogallo.

Chiesto rinvio a giudizio per Agnelli e anche l’Uefa ha aperto un fascicolo
Getty Images
Oltre all’ex presidente, la Procura procede verso altri 11 manager e il club stesso, per responsabilità amministrativa. Il gip non esclude «buona fede» sulle plusvalenze, ma gli stipendi differiti sono una grana.
Parigi punta l’ateneo e l’ex ministro l’aiuta
Stefania Giannini (Imagoeconomica)
Il fondo Galileo, che fa capo alla famiglia Bettencourt, è in trattativa per acquisire Uninettuno. A fianco dei francesi nell’operazione c'è Stefania Giannini, titolare del ministero dell’Istruzione nel governo Renzi. Ora sta tra i vertici dell’Unesco e i consulenti dell’Esa.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings