Trump apre l'ambasciata in Libia per arginare Macron

True

Il presidente americano ha nominato martedì scorso Richard Norland come nuovo ambasciatore statunitense in Libia. Diplomatico di carriera, a partire dal 2016, ha lavorato come consigliere per la politica estera del capo dello stato maggiore congiunto delle forze armate statunitensi. Precedentemente aveva prestato servizio come ambasciatore in Uzbekistan e Ucraina. Norland verrà a coprire un incarico al momento vacante: attualmente gli Stati Uniti non dispongono infatti un ambasciatore in Libia. Fino al 2017, la poltrona era formalmente occupata da Peter Bodde, il quale, lo scorso novembre, è stato richiamato come incaricato d'affari presso l'Ufficio esterno della Libia a Tunisi.

Il celebre orinatoio trasformato da Marcel Duchamp nell'opera d'arte Fountain (Ansa)
Sono i valori cristiani che hanno costruito la nostra civiltà. Con la cancel culture illuminista la forza è degenerata in sterminio, l'arte in caricatura, la libertà in imposizione. Un mondo che sostituisce Caravaggio con gli orinatoi è destinato a tramontare.
Toni Capuozzo (Ansa)
Il giornalista: «L'Occidente ha perso slancio, ne è prova l'inverno demografico. Hai voglia a incentivare le nascite: abbiamo cresciuto generazioni di edonisti irresponsabili. La speranza sono le piccole comunità».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings