Online le chat tra Palamara e il giurista del Quirinale

True
Online le chat tra Palamara e il giurista del Quirinale
Luca Palamara e Baldovino De Sensi (Ansa)

Ecco le chat scambiate tra l'ex pm romano Luca Palamara, indagato a Perugia per una presunta corruzione collegata ai suoi rapporti con l'imprenditore lobbista Fabrizio Centofanti, e alcuni nomi di primo piano della magistratura e del mondo giuridico e giudiziario italiani come Bianca Ferramosca, Stefano Erbani e Baldovino De Sensi. In particolare, Erbani risulta consigliere per gli Affari dell'amministrazione della giustizia del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. I messaggi Whatsapp sono stati acquisiti dai pm di Perugia agli atti del procedimento a carico dell'ex boss di Unicost, ma non hanno portato ad alcuna contestazione a carico di quanti si sono soffermati, negli anni e nei mesi scorsi, a chattare con lui. I magistrati perugini hanno aperto, inoltre, un filone parallelo, sempre a carico di Palamara, per alcuni favori ricevuti da amici imprenditori.





«Ricerca e formazione ruoli decisivi per l'innovazione delle nostre imprese»
iStock
Quinta tappa, questa volta a Bergamo, per Imprese Vincenti, il road show di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione delle piccole e medie imprese che rappresentano un esempio di eccellenza imprenditoriale capace di reagire con successo ai delicati e continui cambi di contesto.
Continua a leggereRiduci
Ora la Finanza si muove sui Ferrarini
(Imagoeconomica)
Tempi lunghi per il concordato del gruppo dei prosciutti. La Gdf adesso vuole chiarire la vendita di terreni e proprietà a prezzo agevolato al prestanome svizzero Serafino Camponovo.
Ennesimo fallimento dell’Ue sul tetto al prezzo del gas. E si litiga su quello al petrolio
Jozef Síkela (Ansa)
Valori alti e condizioni impossibili: se ne riparlerà il 13 dicembre. Quello che era stato celebrato come l’ultimo trionfo di Mario Draghi si è rivelato un problema senza soluzione.
Il governo indagherà sulla carne sintetica
La raccolta firme della Coldiretti per promuovere una legge che vieti la produzione, l'uso e la commercializzazione del cibo sintetico in Italia. (Ansa)
  • Il ministro Francesco Lollobrigida annuncia che il Consiglio per la ricerca in agricoltura valuterà scientificamente il profilo di rischio per l’uomo degli alimenti «Frankestein». Schiaffo all’Ue che, già in Belgio e Olanda, spinge a suon di sussidi l’introduzione del filetto in provetta.
  • Caccia: proposta al Parlamento Ue la risoluzione dell’italiano Pietro Fiocchi per considerare il lupo una specie «semplicemente protetta» e non «fortemente».

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings