Online i messaggi con Luca Lotti e Cosimo Ferri

True
Online i messaggi con Luca Lotti e Cosimo Ferri
Cosimo Ferri (Ansa)

Ecco le chat tra Luca Palamara e i due deputati spuntati nelle intercettazioni dell'ormai famigerata riunione dell'hotel Champagne, a Roma, del maggio 2019: si tratta di Cosimo Ferri e Luca Lotti. Entrambi non indagati (a differenza di Palamara che deve rispondere di una presunta corruzione) ma entrambi additati come i registi occulti, insieme al boss Unicost, del mercato delle nomine per i posti più importanti nelle procure d'Italia.




Virna Lisi in mostra a Jesi
Carl Fisher, Ritratto di Virna Lisi, 1965 Courtesy Carl Fischer Archives

A Virna Lisi, fra le attrici più affascinanti e talentuose del cinema italiano, Jesi - sua città d’origine - dedica una mostra (fino al 5 maggio 2024 a Palazzo Bisaccioni) che racconta i momenti salienti della vita e dell’attività professionale di una «diva antidiva», bellissima e ironica, mattatrice sulla scena e schiva nel privato.

In passerella natura e colori a tinte forti
Giorgio Armani FW 2024-2025 (Getty Images)
Giorgio Armani ha chiuso la Fashion week di Milano con una collezione dominata dai suoi «fiori d’inverno». Chiara Boni si è ispirata alla Londra anni Sessanta e al mondo punk. Luisa Spagnoli ha fatto rivivere l’eleganza della costa della Normandia.
«La tv fa 70». La Rai festeggia il compleanno della televisione
Massimo Giletti, conduttore della serata evento «La tv fa 70» (Ansa)

La Rai ha deciso di celebrare i settant’anni della televisione con una serata evento, in onda su RaiUno mercoledì 28 febbraio, convocando per l’occasione - e per la durata monstre di circa cinque ore - un parterre fra i più nutriti di sempre: Pippo Baudo e Giancarlo Magalli, Renzo Arbore, Marisa Laurito e la coppia magica di Sanremo, Fiorello e Amadeus. E, poi, Carlo Conti, Antonella Clerici, Iva Zanicchi e Alberto Angela; da Mediaset, Paolo Bonolis, Maria De Filippi, un Enrico Mentana in «prestito» da La7.

Esorcisti inferociti per la serie Amazon che elogia Lucifero e rende banale il male
(Getty Images)
Patriarcato, Lgbt, un’eroina donna: «Hazbin Hotel» ha tutto l’armamentario woke. E inoltre rovescia il cattolicesimo.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings