Ma quali migranti, serve il ministero per gli italiani

Ma quali migranti, serve il ministero per gli italiani
Ansa

Tutti sanno che fare lo spazzino non è un'occupazione di gran prestigio. È un modo onesto per portare a casa uno stipendio, ma nella percezione comune, ripulire le strade dall'immondizia è un lavoro povero, poco qualificato e ancor meno pagato. Per questo, per dargli un po' di prestigio, forse si è preferito chiamare chi fa questo servizio in modo politicamente corretto, definendolo operatore ecologico. Ecologia è un sostantivo che contiene in sé una valenza positiva, di pulizia. Mentre spazzatura, da cui deriva spazzino, richiama ovviamente lo sporco e i rifiuti. Vi chiedete perché, con tutti i guai che abbiamo, la crisi, lo spread e il governo che non c'è, all'inizio di settembre mi metta a scrivere di persone che vanno a scopare le strade? La risposta è semplice: perché ne ho seguiti due. Li guardavo dalla finestra del mio ufficio mentre ripulivano piazza Duca d'Aosta, (...)

L’Inps di Tridico si svuota al Nord. Boom di ritardi per Tfr e invalidità
Pasquale Tridico (Getty Images)
Sedi del Settentrione sotto organico: gli impiegati vincono i concorsi e poi tornano al Sud. E i disservizi si accumulano.
Il Trattato del Quirinale va a regime mentre Parigi si indebolisce in Africa
Emmanuel Macron e Sergio Mattarella (Ansa)
  • Patto operativo a giorni. Rispetto al momento della firma, la Francia ha perso posizioni e l’Italia ha lanciato il suo piano Mattei. Ma bisogna restare vigili. Incontro tra Guido Crosetto e Sébastien Lecornu: al centro la difesa del Mediterraneo.
  • In Africa aumenta l’influenza russa: l’Eliseo richiama i soldati dispiegati in Burkina Faso, ritirato anche l’ambasciatore. Pure il Mali nell’orbita di Vladimir Putin. Determinante il Wagner group.

Lo speciale contiene due articoli.

La Meloni in Libia vedrà sia il governo ufficiale di Tripoli sia le forze di Haftar
Giorgia Meloni (Getty Images)
Oggi il premier affronterà il viaggio decisivo per le ambizioni dell’Italia: l’obiettivo è ricucire i rapporti con entrambe le parti.
Arriva il price cap? Londra fa da sé
Rishi Sunak (Ansa)
In Gran Bretagna verrà aperto un «mercato parallelo» per la negoziazione del gas in modo da evitare il tetto dei prezzi dell’Ue. Una nuova figuraccia per Bruxelles.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings