«Il Web mi ha fatto diventare un mostro» - La Verità
Home
In primo piano

«Il Web mi ha fatto diventare un mostro»

Ansa

L'attore Enrico Brignano, falsamente accusato di violenze sul set, mette in guardia dai rischi della Rete: «Oggi tanti si sentono star per una foto da 10.000 like. Ma i social possono ucciderti. Meglio la gavetta vera. Io fui respinto da Gigi Proietti, ma grazie ai suoi no sono cresciuto».
In primo piano

Pierluigi Battista: «Pd con M5s? Burla della democrazia»

Ansa

Il giornalista: «I parrucconi d'ancien régime e i partiti alla canna del gas si compattano pur di impedire a Salvini di vincere le elezioni. Ma a forza di insultare i “barbari" finiranno per far infuriare gli elettori».
In primo piano

Tonino Lamborghini: «Io credo in Salvini: nessuna retromarcia e al voto subito»

L'imprenditore: «Quindici anni fa dovevo candidarmi con il Cav, ora confido nella Lega. Giusto staccare la spina al governo. Un Conte bis? Per carità, lui è un uomo di paglia».
In primo piano

Giovanni Toti: «Voglio un centrodestra dei sì per un piano di grandi opere»

Ansa

Il leader di Cambiamo: «Fi che sostiene l'accordo Pd-5 stelle sarebbe imbarazzante. Salvini spiazzato dai poltronari. L'esecutivo di sconfitti non è sintonizzato con il Paese».
In primo piano

Marco Minniti: «Per fare un governo noi e i pentastellati da soli non bastiamo»

Ansa

L'ex ministro dell'Interno: «Il Colle vuole soltanto maggioranze ampie. Ma la storia d'amore tra Lega e grillini può ricominciare».
In primo piano

Van De Sfroos: «Ho lottato con i draghi della depressione»

Ansa

Il cantautore racconta il male oscuro che l'ha tenuto lontano dalle scene: «Ero all'apice, ma nel profondo mi sentivo instabile». Poi la terapia, le passeggiate nelle valli e un viaggio ad Auschwitz hanno aperto uno spiraglio: «La musica guarisce il mondo».
In primo piano

Luca Toni: «No all’inciucio, andiamo alle urne. Io sceglierei il centrodestra»

Ansa

Il campione del mondo, che alle comunali di Modena era salito sul palco con Matteo Salvini: «Siamo in democrazia, sono i cittadini che devono decidere chi li governa. Scendere in campo? Potrei fare il ministro dello Sport...»
In primo piano

«Chi è nato qui vive con il tempo nel sangue»

A Pesariis, nella Carnia friulana, c'è un orologio di varie fogge a ogni angolo di strada. «Nel passato abbiamo fornito le nostre monumentali realizzazioni per torri civiche e campanarie a paesi italiani ed esteri. Siamo meta turistica ma stiamo nel presente».
In primo piano

Massimo Casanova: «Al mare adesso spediamoci Conte»


Ansa

Parla il gestore del Papeete, eurodeputato leghista e campione di preferenze al Sud: «Salvini in consolle? Basta con la politica ingessata. Noi siamo carichissimi per la campagna elettorale. Ma niente cubiste...»