Perché il M5s non può non salvare Salvini

Perché il M5s
 non può non salvare Salvini
Ansa

Che finisse così, ovvero con un «serrate i ranghi altrimenti casca il governo», avremmo potuto scommetterci. Non a caso il giorno in cui era stata resa nota la decisione del Tribunale dei ministri di richiedere l'autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini avevamo scritto che in gioco c'era la stessa maggioranza. Del resto non avrebbe potuto essere che così. Il ministro dell'Interno non è finito nel mirino dei magistrati di Catania per aver commesso un reato come capo della Lega o come privato cittadino. Né per aver preso una decisione contraria ai propri doveri di tutore dell'ordine pubblico.

Quando le «brigate rosse giapponesi» colpirono in Italia
Napoli: il luogo dell'attentato dell'aprile 1988. Nel riquadro la terrorista rossa giapponese Fusako Shigenobu (Ansa)

Nata nelle università nipponiche nel 1969, l' «Armata rossa giapponese» fu protagonista di attentati e dirottamenti. Alleato del terrorismo arabo, nell'aprile 1988 il gruppo fece esplodere un'autobomba a Napoli facendo cinque morti. Ebbe come leader una donna.

Pecorino. L’«italcacio» che sfida a casa sua il Parmigiano reggiano
iStock
È tra i prodotti caseari nostrani maggiormente apprezzati. Le qualità più note arrivano da Toscana, Lazio e Sardegna, ma c’è una Pat perfino sull’Appennino emiliano. Ricco di calcio e fosforo, è un’alternativa alla carne.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

Sentenza Milan

Storie di sport
Trending Topics
Change privacy settings