Il Cav picchia la Lega e fa l’occhiolino al Colle

  • Il leader di Forza Italia: «Con Matteo Salvini ora c'è molta distanza, gli ho detto di tornare a casa». Poi la butta lì: «Per il governo ci sarebbe un certo Berlusconi...». Lumbard furiosi: «Centrodestra tradito». Il mantra è partire forte su stop a sbarchi e Fornero per arrivare al 30%.
  • Archiviata la votazione su Rousseau, oggi e domani i gazebo del Carroccio. Lunedì incontro con Sergio Mattarella. Luigi Di Maio vuole l'incarico, per i lumbard meglio una figura d'area. All'uomo forte leghista Esteri o Difesa.


Lo speciale contiene due articoli.

Mario Draghi (Getty Images)
  • Mr Bce lascia la palla all'Aula: «È il momento del Parlamento, non del governo». Il messaggio alla sinistra, però, è chiaro: o si va incontro alle richieste della Chiesa, o la legge rischia di essere bocciata dalla Consulta.
  • I dem dovranno accettare modifiche, anche se i partiti giallorossi insistono per portare al voto il testo. Roberto Fico incalza il M5s, Giorgia Meloni si mette di traverso: «Sospendiamo l'iter».

Lo speciale contiene due articoli.

Il radicale Marco Cappato (Ansa)
Sinistra e grillini strillano per la nota del Vaticano (che si appella al diritto) nelle stesse ore in cui benedicono le pressioni dell'Ue contro la legge ungherese sul gender. E dopo aver acclamato il «ce lo chiede l'Europa», piangono la lesa sovranità delle Camere.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings