Il coronavirus non ferma il Giappone. E i turisti diventano virtuali

True
Il coronavirus non ferma il Giappone. E i turisti diventano virtuali
iStock
  • Sebbene non si conoscano ancora le tempistiche di riapertura dei voli verso l'Oriente, i tour digitali spopolano sul web e mostrano le bellezze di un Paese che, nell'anno delle Olimpiadi, si è ritrovato ad affrontare per la prima volta l'assenza totale di visitatori dall'estero.
  • Il gruppo teamLab, responsabile di due musei interattivi a Tokyo, ha dato vita a una nuova installazione completamente digitale a cui tutti possono partecipare. Basta disegnare un fiore.
  • Il museo dello Studio Ghibli, responsabile per i più celebri film d'animazione giapponesi, ha creato il suo profilo Youtube dove ogni settimana carica video tour virtuali.
  • Trascorri mezz'ora con una geisha di Hakone tra balli e canzoni. Su Zoom.
  • A 75 anni dalla distruzione di Hiroshima, visitate il «parco della pace» e partecipate alla cerimonia delle lanterne.

Lo speciale contiene cinque articoli e gallery fotografiche.

«Pitturiamo i nostri capi con pennelli e rulli, rendendoli pezzi unici»
Il ceo di Avant Toi Fiorella Ghignone: «Dipingere il cashmere fu una trasgressione che ha avuto grande successo. Ora produciamo circa 40.000 maglie l’anno».
«Mike è stato un maestro di vita Ma ho rischiato tutto con “Playboy”»
Sabina Ciuffini e Mike Bongiorno (HUM Images/Universal Images Group via Getty Images)
Sabina Ciuffini, la valletta della storica trasmissione Rai: «Bongiorno mi abbordò all’uscita dal liceo a Roma, pensavo volesse corteggiarmi. Invece mi offrì un provino. Un errore le foto sulla rivista. Che fatica il mio unico film».
Le poesie e i ricordi nascosti tra i tronchi delle fragili betulle
iStock
Piccoli, modesti e delicati: basta una folata leggera per piegare questi arbusti. Ma le loro cortecce celano storie da interpretare.
La lezione di buon governo di Diocleziano
(Education Images/Universal Images Group via Getty Images)
Esuli dagli ideali che dovrebbero ispirarci, abbiamo lasciato che le istituzioni divenissero preda di egoismi e avidità. Allora, è bene ricordare le gesta dell’imperatore: per salvare l’immenso Stato romano, spartì e ridusse il proprio potere. E, quando dovette, abdicò.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings