Dal caso Todini al conflitto di interessi di Costamagna. Tutti i nodi del Progetto Italia

True
Dal caso Todini al conflitto di interessi di Costamagna. Tutti i nodi del Progetto Italia
Ansa
  • La realizzazione del maxi polo delle costruzioni resta appesa alla decisione del tribunale di Roma sul concordato preventivo di Astaldi, così l'idea promossa da Piero Salini va avanti a rilento. Tesoro e Cassa depositi e prestiti non trovano ancora la quadra. Anche gli istituti di credito vogliono avere rassicurazioni. Il prossimo cda di via Goito sarà solo consultivo. Sulla partita si muove il ministro dell'Economia Giovanni Tria affiancato da Claudia Bugno.
  • Nel 2010 il patron di Salini Costruzioni acquistò l'azienda dell'ex numero uno di Poste Italiane per poi rivenderla nel 2016 con la benedizione politica di Matteo Renzi. L'acquisizione ha garantito una leva per acquisire Impregilo.
  • L'ex presidente di Cdp è nel board di Athena Partecipazioni, la cassaforte di Salini. Alle banche piacerebbe un uomo al vertice come Gaetano Miccichè.

Lo speciale contiene tre articoli

«Big Pharma è nelle mani di gente senza valori e adesso controlla l’Oms»
Aseem Malhotra
Il cardiologo britannico Aseem Malhotra: «Etica, scienza e salute non contano. Importa solo il denaro. Il vaccino ha causato tanti morti, ma i media sono asserviti».
Viviamo in una società di alienati. Meglio fare le valigie e viaggiare
iStock
Il filosofo Rudi Capra esplora le ragioni che spingono gli uomini a partire, da Omero a Sartre. L’unico rischio è quello di dimenticare il contemporaneo, come se chi si mette in movimento fosse sempre «unico».
Dentro le dodici «priorità» dei Verdi. Poche idee (e anche molto confuse)
Angelo Bonelli (Imagoeconomica)
Il loro programma in vista delle Europee è solo un’accozzaglia di proposte che non risolvono la crisi climatica ma, anzi, la peggiorano. Sui combustibili fossili, per esempio, dimostrano proprio di non conoscere la realtà.
Giallo Mattarella per i 50 anni della Consob
Sergio Mattarella (Ansa)
Le celebrazioni dell’authority, nata il 7 giugno 1974, sono state spostate a fine mese per non sovrapporsi alle Europee. Risulta assente il capo dello Stato, protagonista in passato di scontri con il presidente Paolo Savona. Che vuole riformare la Commissione.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings