Da oggi «La Verità» è online, ma a modo suo - La Verità
Le Firme
In primo piano

Da oggi «La Verità» è online, ma a modo suo

A un anno e mezzo dalla creazione della Verità, sbarchiamo sul Web. Non con un semplice sito Internet, ma con una piattaforma digitale che ragiona offrendo forme e contenuti nuovi. Qualcosa che fino a oggi non esisteva in Italia. Non si tratterà di una semplice trasposizione della versione cartacea, ma di una rilettura con approfondimenti e continue aggiunte verticali: approfondimenti e notizie che non troverete altrove.

La parola chiave della nuova avventura della Verità su Internet è verticalità. Per questo vi presentiamo un sito tematico, l'esatto opposto di ciò che fanno gli altri giornali, che puntano ad acchiappare clic con homepage generaliste. Su www.laverita.info non troverete gattini, bellone scosciate e sondaggi da bar. Ci saranno invece video, infografiche e approfondimenti che daranno profondità, ossia verticalità, ai temi trattati.

FILMATI
Inchieste e approfondimenti sul Web saranno presentati da un breve video che introdurrà la tematica. Una pillola in 30 secondi che, con numeri, immagini, grafici e dichiarazioni di politici e altri personaggi, vi darà il benvenuto nella pagina dedicata al nostro speciale. Le nostre clip saranno anche uno strumento nelle mani dei nostri lettori: saranno, infatti, facili da condividere sui social network per diffonderle nella propria comunità online, dagli amici di Facebook fino ai seguaci su Twitter.

Non soltanto video per presentare e illustrare il tema, ma anche infografiche intuitive con numeri e linee del tempo per andare al cuore della questione. Qual era il rapporto tra il Regno Unito e l'Ue prima della Brexit e come sarà dopo il divorzio? Come ha affrontato Bruxelles in questi anni la questione dei paradisi fiscali? A queste e molte altre domande daremo risposte chiare e puntuali, ma anche belle da vedere e da condividere sui social.

IL BOLLETTINO
Sulla nostra piattaforma troverete non soltanto lo sfogliatore digitale e articoli dell'edizione cartacea, ma anche approfondimenti di questi ultimi e contenuti nati apposta per www.laverita.info. Oggi, per esempio, inauguriamo la nostra piattaforma con un'inchiesta sui bluff dell'Unione europea in merito ai paradisi fiscali. Collegandovi al sito, basterà registrarsi nell'apposita sezione in alto a destra, acquistare un abbonamento per leggere l'inchiesta, composta dal video di presentazione (accessibile a tutti), un'infografica che ripercorre dal 1998 a oggi i rapporti tra Bruxelles e i paradisi fiscali, e due articoli speciali: uno sui 17 Paesi sulla lista nera dell'Unione europea, l'altro su Stati come Panama, San Marino e Perù, noti per le loro tassazioni praticamente nulle sui depositi bancari. Dedicheremo una prossima sezione agli effetti concreti della Brexit, anche sull'economia e i cittadini italiani. Ci sarà, inoltre, una chiacchierata esclusiva con l'ambasciatore britannico in Italia, Jill Morris.

Ogni lunedì gli iscritti al servizio riceveranno una newsletter. Questo termine inglese si può tradurre con bollettino. Nel nostro bollettino del lunedì racconteremo la settimana appena trascorsa suggerendo ai lettori gli articoli e le inchieste più lette: il meglio della Verità, nel caso in cui se lo fossero perso. Ma non solo. All'interno della mail ci sarà anche un contenuto esclusivo, realizzato apposta per quell'edizione della newsletter, a cui soltanto gli iscritti potranno avere accesso, comodamente nella casella mail ogni lunedì mattina. Per registrarsi al servizio basta collegarsi al sito della Verità (www.laverita.info), registrarsi e cliccare nella colonna a destra della homepage sul tasto «Iscriviti» nell'area dedicata a «La Verità settimanale». Il primo appuntamento sarà lunedì prossimo, 26 marzo, con le inchieste, gli approfondimenti, le notizie e le opinioni in esclusiva per gli iscritti al servizio.

PAGAMENTI
Da oggi sarà possibile abbonarsi alla piattaforma per visionare tutti i contenuti. Mentre nelle prossime settimane inaugureremo la sezione video e podcast: questi ultimi contenuti saranno sempre gratuiti. Al momento all'interno della piattaforma continuerete a trovare la possibilità di abbonarvi allo sfogliatore alle stesse condizioni attuali. Nelle prossime settimane i due abbonamenti (quello alla versione pdf e quello alla piattaforma) comunicheranno tra di loro. Chi si abbonerà alla versione sfogliabile riceverà anche il codice per iscriversi alla piattaforma. Vi chiediamo solo un po' di pazienza.

SOCIAL NETWORK
Saremo ancora di più al vostro fianco grazie ai social network. Siamo già attivi su Facebook e Twitter per proporvi ogni giorno la nostra prima pagina e per ascoltare i vostri suggerimenti. Da oggi l'appuntamento non raddoppia, bensì triplica. Avrete nostre notizie al mattino presto, a mezzogiorno e alla sera. Vi racconteremo La Verità che trovate sia in edicola sia sul nostro nuovo sito. Inoltre, Facebook ospiterà un'area riservata ai nostri lettori: una community per discutere i temi del giorno, organizzare eventi e dialogare. Anche con la redazione.

Redazione digitale
(Claudio Antonelli, Marianna Baroli, Gabriele Carrer, Alessandro Da Rold)

In primo piano

Il Giappone è pronto a far di tutto per bloccare l'unificazione delle due Coree

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Si intensificano le tensioni commerciali tra il Paese nipponico e la Corea del Sud. All'inizio di luglio, Tokyo ha annunciato di voler limitare l'export verso Seul di alcuni materiali chimici necessari per la produzione di semiconduttori e schermi piatti: componenti fondamentali per la realizzazione degli smartphone e di ulteriori prodotti ad alta tecnologia. Una mossa che, nel lungo termine, potrebbe comportare effetti pesanti per il sistema economico sudcoreano. Il costo dei chip di memoria è aumentato quasi del 12% nell'ultima settimana: si tratta dell'incremento maggiore, registrato dal 2017.

In primo piano

Dagostino contraddice i Renzi. E le consulenze non saltano fuori

Ansa

Ultime udienze del processo ai genitori di Matteo per le due presunte false fatture da 195.200 euro. Sentenza prevista il 7 ottobre. L'imprenditore: «Erano papà e mamma del premier. Ho subito la sudditanza psicologica».
In primo piano

Accettiamo migranti solo se hanno un lavoro

Ansa

Per poter parlare di integrazione bisogna controllare i flussi, non cedere al ricatto dell'accoglienza senza limiti. Nel nostro Paese deve poter entrare esclusivamente chi ha già firmato un contratto e occupa posti per cui è impossibile trovare italiani qualificati.
In primo piano

L’indagata di Bibbiano faceva campagna per il «corso gender» nelle scuole emiliane

Facebook

  • Fadia Bassmaji, protagonista dell'inchiesta di Reggio Emilia, promuoveva il progetto pro Lgbt «W l'amore» per i ragazzini.
  • La dem Roberta Mori era una presenza costante agli incontri organizzati dal giro della Val d'Enza. Sia che si trattasse di attività rivolte a bambini e adolescenti, sia che fossero in gioco temi arcobaleno.
  • Sul settimanale, lo psichiatra Luigi Cancrini, socio Cismai, minimizza i fatti di Bibbiano Peccato che abbia partecipato a numerosi convegni assieme al capo di Hansel e Gretel.
  • A indagare sulla gestione dei minorenni sono stati chiamati solo esperti «interni».

Lo speciale contiene quattro articoli

In primo piano

Huawei punta 3 miliardi sul Paese

Ansa

Dopo l'inasprimento del golden power sul 5G, la società cinese vuole ingolosire il governo gialloblù con investimenti per 3.000 posti di lavoro lungo la Penisola.
In primo piano

La droga «leggera» aumenta suicidi e psicosi

iStock

  • Un nuovo studio pubblicato su «Jama Psychiatry» dimostra che chi fuma marijuana da adolescente ha maggiori probabilità di soffrire di depressione e di togliersi la vita in età adulta. È l'ennesima conferma che non esistono stupefacenti innocui.
  • Così un cavillo della sentenza della Cassazione «salva» pure lo smercio a domicilio.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Il reparto ospedaliero? È chiuso per ferie

iStock

A causa della carenza di personale, il sistema dei turni in molte strutture rischia di saltare in concomitanza con le vacanze di medici e infermieri. E, quando non si può più garantire l'assistenza prevista, si ferma temporaneamente l'unità operativa.