Criticare Mattarella non è un atto eversivo

A leggere alcuni grandi giornali sembrerebbe che l'Italia sia sotto attacco da una potenza straniera. Dopo il suo no a Paolo Savona all'Economia, il presidente della Repubblica sarebbe stato vittima di un'ondata anomala di critiche orchestrata da hacker russi. L'antiterrorismo indaga sulla vicenda ma c'è un grande tema che sta inquinando davvero il dibattito: stiamo parlando di poche decine di account, mentre in quelle stesse ore due partiti votati da metà degli italiani esprimevano legittimo dissenso nei confronti del Quirinale. Ora il pericolo è che passi l'idea che chiunque critichi il capo dello Stato sia influenzato da propaganda estera.

Silvio Brusaferro (Ansa)
Le chat fra Ranieri Guerra e Silvio Brusaferro: «Sono stato brutale con gli scemi dello studio, spero di far cascare un paio di teste. Per Goffredo Zaccardi il testo deve morire. Se qualcuno ne parla allora lo riprendiamo insieme».
Domenico Arcuri (Ansa)
L'ex commissario è iscritto per l'appropriazione indebita contestata ai pubblici ufficiali: un reato che prevede fino a 10 anni e mezzo di reclusione. L'accusa è contenuta nel fascicolo sulle maxi forniture di mascherine cinesi da 1,25 miliardi di euro. Silurato da Mario Draghi, è ancora ad di Invitalia, la partecipata che deve risolvere la grana Ilva.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Megalopoli: oggi e nel 2030

Pillole di numeri

Trending Topics

Change privacy settings