Lockdown, Dad, apartheid vaccinale. All’estero i politici chiedono scusa

Lockdown, Dad, apartheid vaccinale. All’estero i politici chiedono scusa
Da sinistra: il primo ministro britannico Rishi Sunak, il ministro della Salute tedesco Karl Lauterbach, la premier della provincia canadese di Alberta Danielle Smith (Ansa)
Dopo le accuse di Rishi Sunak al Cts inglese e le moratorie danesi sulle iniezioni ai giovani, il ministro della Salute tedesco ammette: «Sbagliato chiudere gli asili nido». Berlino giura: «D’ora in poi, prima i bisogni dei bimbi».
Trump straccia la Haley a casa sua nonostante «l’aiutino» democratico
Donald Trump dopo la vittoria in South Carolina (Ansa)
In South Carolina la rivale aveva chiesto voti ai dem, però il tycoon ha stravinto.
L’Ue verde dà l’assalto ai nostri soldi
Bruno Le Maire (Getty Images)

Il ministro francese Le Maire minaccia i conti correnti e Draghi spiega che non bastano più i fondi pubblici. Per l’Europa la transizione non è solo un modo di lasciarci a piedi, ma anche di prendersi i risparmi privati con la scusa del bene comune.

Marco Campomenosi: «Arriva un’altra stretta Ue sui social»
Marco Campomenosi (Imagoeconomica)
L’europarlamentare leghista: «Dopo il Digital services act, che rischia di introdurre la censura, si metteranno nel mirino i post sponsorizzati. Gli unici ad avere le mani libere sul Web saranno i membri della Commissione».
K.I.S.S. | Insegnare agli uccelli

Questa è una storia celebre nel mondo del volo leggero, quasi commovente, nata esattamentetrent'anni fa ai margini dell'aviazione sportiva più popolare, quella fatta di deltaplani a motore, levere moto dell'aria.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings