Uccidono un uomo ma questa volta il cardinal Bolletta non riattacca la spina - La Verità
Home
In primo piano

Uccidono un uomo ma questa volta il cardinal Bolletta non riattacca la spina

Ansa

Tolgono acqua e cibo a un uomo per ucciderlo, ma questa volta non c'è un monsignor Konrad Krajewski che si precipiti a riattivare la corrente. I gesti plateali contro le autorità vanno fatti solo a favore dei migranti?
In primo piano

L’ultima moda dei gretini. Combattono lo spreco ma sono i primi consumisti

Ansa

Per evitare lo sperpero di cibo e la diffusione nell'ambiente di imballaggi e plastica non è necessario inseguire il verbo ecologista: ci basta imparare dai nostri nonni.
In primo piano

Com’è stata possibile quella coop di orchi?

iStock

Per decenni, nella comunità toscana Forteto di Fiesoli e Goffredi, ispirata a don Milani, i minorenni venivano abusati e iniziati all'omosessualità. E i ribelli finivano picchiati. Tali orrori, a lungo celati, mostrano che cosa c'è «oltre» la famiglia tradizionale.
In primo piano

Se questa è integrazione

Ansa

Delle donne straniere residenti nel nostro Paese, almeno tre su dieci subiscono maltrattamenti da fratelli e padri di fede musulmana. Chi le costringe a restarsene barricate dentro casa, chi le rispedisce con la forza in patria, oppure le picchia soltanto perché vorrebbero emanciparsi un po'. È violenza di genere ma le femministe restano in silenzio.
In primo piano

Carlo Galli: «Sovranismo? Macché fascismo: è Dc».

Ansa

Il filosofo ed ex deputato di Articolo 1: «La globalizzazione ha distrutto le classi medie, che chiedono protezione. Gli italiani non sono nazionalisti, rivogliono solo il benessere della prima Repubblica. Perciò votano Salvini».
In primo piano

Vittorio Sgarbi: «Troppe metastasi, toghe incurabili»

Ansa

Il critico d'arte: «Le parole di Mattarella? Inutili perché la giustizia non ha anticorpi. E non si può riformare Salvini unico leader. Zingaretti? Un buon fratello. Di Maio è come il guttalax, Conte è una controfigurina».
In primo piano

Alfonso Bonafede: «Basta con le porte girevoli tra politica e magistratura»

Ansa

Il ministro della Giustizia: «Un giudice che si candida sappia che deve abbandonare la carriera per sempre. Il trojan? Sarà uno strumento sempre più utile alle indagini».