Vogliono farlo passare per matto ma il senegalese ha preparato tutto

Vogliono farlo passare per matto ma il senegalese ha preparato tutto
Ansa
  • I finestrini coperti, il coltello ritrovato, i bimbi come scudi: premeditato il dirottamento del bus. L'autista ai pm: «Servono governi di destra». La finta malattia per nascondere la patente sospesa. Il video ancora non si trova.
  • Azione perfetta dell'Arma «normale». Il salvataggio della scolaresca ha visto i carabinieri della porta accanto comportarsi all'altezza dei corpi speciali. La risposta alla sofferenza provocata dal caso Cucchi.
  • «Io picchiata perché indosso il velo». Attivista italomarocchina dei Giovani musulmani di Torino: «È colpa del clima politico che c'è in Italia». Ma ad aggredirle sarebbe stata una straniera. Solidarietà da Pd e M5s.

Lo speciale comprende tre articoli.

Ritratti | Lady Gaga,  imprenditrice pop

Lady Gaga, al secolo Stefani Joanne Angelina Germanotta, non è solo una pop star ma anche un’imprenditrice che sta costruendo un piccolo impero. Deve la sua fortuna a intelligenti investimenti azionari, proprietà e accordi di collaborazione. Il suo patrimonio di è inoltre alimentato dai suoi ruoli nel cinema.

Il cinquantatreesimo podcast di Ritratti è dedicato a lei e alla sua storia. Buon ascolto.

Speranza: «Sapevo che il 20 per cento degli effetti avversi era gravissimo»
Roberto Speranza (Ansa)

L’ex ministro ammette che, fin dai primi mesi della campagna vaccinale, l’Aifa gli segnalò che una reazione negativa su cinque poteva essere addirittura mortale. Eppure andò avanti con obblighi e Open day, recitando il mantra dei farmaci «sicuri ed efficaci».

Zelensky e Nato verso la sconfitta, dopo una strage
Volodymyr Zelensky e Jens Stoltenberg (Getty Images)

La sconfitta dell’Ucraina non è più un’ipotesi remota. Ormai ne parla con facilità anche chi fino a ieri rifiutava di considerare la possibilità di trattare per porre fine alla guerra, considerando una sola possibile soluzione del conflitto, cioè la vittoria piena sulla Russia.

  • Il direttore del Servizio controllo del territorio: «Sono 83 in tutt’Italia e intervengono per neutralizzare ogni minaccia».
  • L’ispettore Paolo Lucci: «A Brancaccio abbiamo evitato che una famiglia finisse sterminata nell’esplosione di casa. E a Pescara una trattativa è durata quasi 44 ore».

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings