solzenicyn

Il globalismo egocentrico dell’Occidente opprime i deboli nel nome del «bene»
Ansa
L'invettiva del grande Aleksandr Solzenicyn: appropriandosi delle idee del cristianesimo ma cancellando Dio il democratico Occidente ha instaurato un globalismo egoista che opprime i deboli nel nome del «bene».
Solzenicyn e l’inferno (taciuto) dei gulag
Verhoeff, Bert / Anefo / Wikimedia Commons
Di Aleksandr Solzenicyn, lo scrittore che denunciò gli orrori del comunismo esce, per la prima volta in traduzione integrale, Nel primo cerchio. I suoi libri vennero attaccati ferocemente dal Pci. Il più duro fu Giorgio Napolitano, che diceva: «Il terrore nell'Urss? Propaganda».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings