no vax caccia no vax

Alla ricerca costante di un nemico. Il nuovo no vax è chi non si allinea
Getty images
Prima la caccia ai renitenti del siero, adesso ai presunti russofili. Rifiutare la divisione tra buoni e cattivi costa l’emarginazione.
L’ennesima montatura dei «migliori»: il lockdown per no vax (che c’era già)
iStock
Ai renitenti è vietato quasi tutto, in zona rossa si aggiungerebbero stop all’asporto e coprifuoco. Vessazione inutile sul piano sanitario, buona solo a simulare un premio per gli obbedienti. Piuttosto, si aboliscano i colori.
L’ossessione no vax coinvolge pure il fisco
Roberto Speranza (Ansa)

Un medico impegnato da due anni nella lotta contro la pandemia (è tra coloro che in un grande ospedale procedono alle intubazioni di pazienti i cui polmoni sono collassati) mi ha dato una lucida definizione a proposito della campagna vaccinale. Chi si sottopone all’inoculazione anti Covid non fa un atto d’amore verso la collettività, come dicono politici e professori: compie un atto di egoismo.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings