amara palamara loggia ungheria

Indagato il capo dei pm di Milano
Il procuratore capo di Milano, Francesco Greco (Ansa)
  • Francesco Greco nei guai per le confessioni di Piero Amara. Davanti al disciplinare del Csm le toghe dell'hotel Champagne.
  • A Perugia Piercamillo Davigo oppose il segreto per fatti precedenti alla consegna «ufficiale».

Lo speciale contiene due articoli.

Così il (finto) superpentito Amara ha fatto saltare la Procura di Milano
Piero Amara (Ansa)
L'aggiunto Laura Pedio accusa il collega Paolo Storari di «infedeltà e oltraggio» e giura: ho indagato sulla loggia Ungheria. Ma agli atti risultano pochi interrogatori e un'unica trasferta che coincide con la gara di nuoto del compagno.
Contro Storari tutta l’ipocrisia delle toghe
Paolo Storari (Ansa)
Il pubblico ministero che si è ribellato all'insabbiamento dei verbali di Piero Amara ora rischia di essere cacciato. Il Csm ha deciso di punire lui e non la Procura, anche se informò Piercamillo Davigo sulla presunta loggia Ungheria. Il sistema è fuori controllo e va risanato.
amara palamara procura loggia ungheria
Pietro Amara (Ansa)
Ieri è stato interrogato a Firenze alla presenza di Raffaele Cantone, che coordina le indagini a Perugia, forse perché nelle sue chiamate tirava in ballo l'ex toga umbra Luigi de Ficchy. La vicenda si intreccia anche con il caso di Palamara.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings