Su Siri Lega e M5s si menano ancora. E dai grillini colpo basso sulla mafia

  • Dopo la nostra rivelazione sulla registrazione fasulla, Matteo Salvini è convinto che «i magistrati faranno in fretta». Luigi Di Maio richiede le dimissioni e attacca il leghista: «Se dici di combattere le cosche non puoi avere ombre».
  • Ma il finto audio preoccupa i 5 stelle. Lo stato maggiore pentastellato faceva conto sull'intercettazione per la campagna delle europee. Senza «pistola fumante» la rincorsa al Carroccio diventa più accidentata.
  • Procedura Ue, Paolo Savona e troll russi. Quante fake news da Via Solferino. Tra le notizie farlocche spicca la stangata mai arrivata da Bruxelles (con annesso litigio tra inviato e vicedirettore) e l'orda di «agenti» che avrebbero attaccato il Colle via Web.

Lo speciale contiene tre articoli.

Ansa
L'Unar, ente della presidenza del Consiglio, spinge la campagna contro il possibile stop al ddl Zan con corsi ai cronisti e seminari.
Giulio Tremonti (Ansa)
L'ex ministro: «La sinistra italiana s'illude, se si aspetta che dall'America arrivi un soccorso anti sovranista. Nessuna rivincita del globalismo: quel mondo è finito, ne restano i problemi. E lo spettro di una rivoluzione...».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings