La «caccia» a Salvini è giusta: ha troppo potere

La «caccia» a Salvini è giusta: ha troppo potere
ANSA

Venerdì 8 giugno l'articolo di fondo scritto da Maurizio Belpietro per La Verità recitava: «Il nuovo sport nazionale? Caccia a Salvini». E a pagina 3 la conclusione del pezzo aveva un titolo ancora più aspro: «In Italia se non spari su Salvini, non sei nessuno». Da semplice collaboratore settimanale della Verità, che ringrazio poiché ospita da anni il mio Bestiario, le affermazioni di Belpietro mi hanno costretto a un esame di coscienza. Mi sono domandato: caro Giampaolo, alla tua bella età sei diventato un killer che spara giudizi velenosi invece di pallottole? E seguiti a lavorare per un quotidiano che, secondo la penna del suo direttore, ritiene che i leader politici siano intoccabili e non possano essere criticati anche con durezza?

Duro colpo per al-Qaeda, arrestato in Pakistan l'ex collaboratore di bin Laden
content.jwplatform.com

Il Dipartimento antiterrorismo (Cdt) del Punjab, la regione più popolosa del Pakistan e la seconda più vasta, ha arrestato venerdì scorso Amin ul Haq Muhammad, già coordinatore della sicurezza del leader di al-Qaeda Osama bin Laden e tutt’ora uno dei principali leader dell’organizzazione terroristica.

Elezioni Figc rinviate, ora Gravina è all’angolo
Gabriele Gravina (Imagoeconomica)
Il voto slitta da novembre a inizio 2025: nel frattempo l’emendamento Mulé sarà approvato e verrà convocata un’altra assemblea per cambiare i pesi in consiglio e aumentare la quota della Serie A. Stallo sui diritti della B, assegnati solo i servizi alla francese Emg.
Dimmi La Verità | ospite la deputata del M5s Gilda Sportiello

Ecco #DimmiLaVerità del 23 luglio 2024. Ospite la deputata del M5s Gilda Sportiello. L'argomento del giorno è: "La tragedia di Scampia e le priorità da affrontare".

A Dimmi La Verità la deputata del M5s Gilda Sportiello. Argomento: la tragedia di Scampia e le priorità da affrontare

La Consulta salva la manovra e Speranza
Roberto Speranza (Imagoeconomica)
Per i giudici il payback sanitario, ovvero gli extra costi del Ssn riversati sulle aziende del settore, è «costituzionalmente legittimo». Un «contributo solidaristico» che evita un buco di 3,6 miliardi per l’Erario. Ma così le colpe del pubblico ricadono sempre sui privati.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy