La sanità italiana spende 1.922 euro a cittadino, quella tedesca il doppio - La Verità
Home
In primo piano

La sanità italiana spende 1.922 euro a cittadino, quella tedesca il doppio

Contenuto esclusivo digitale

Nel 2017, dicono i dati Eurostat, i fondi pubblici sono stati di 117,7 miliardi di euro. Una cifra ben lontana dai 232,7 miliardi della Germania (dove però i cittadini sono 80 milioni), dai 184 della Francia (che invece ha più o meno gli stessi abitanti dell'Italia: 60 milioni) e dai 173,7 del Regno Unito. Dopo di noi c'è la Spagna, la cui spesa sanitaria è ferma a 69,4 miliardi di euro (per 46 milioni di persone). La Penisola vince però la classifica dell'efficienza.

In primo piano

Il Papilloma fa impennare il numero dei tumori al cavo orale e al collo

iStock

Quasi la metà delle neoplasie orofaringee è causata dal virus, che è sempre più trasmesso per via sessuale. La vaccinazione è l'arma di prevenzione più efficace, ma la copertura è ancora lontana da quella auspicata.
In primo piano

La Corte inglese prende tempo per decidere se Tafida deve morire

Ultima udienza di un processo durato cinque giorni, ma il giudice Alistair MacDonald ha chiesto ancora qualche settimana prima di spegnere la ventilazione artificiale. O consentire il trasferimento della piccola a Genova.
In primo piano

«Violenza sulle donne è non farle abortire»

iStock

Una mostra della fotografa spagnola Abril per gli allievi di un liceo di Ferrara. Scatti che dovrebbero documentare le problematiche femminili diventano un inno all'interruzione di gravidanza. «Farle divenire madri è un modo per limitare la libertà delle donne».
In primo piano

La Sicilia si arrende agli sprechi sanitari: «I nostri acquisti li farà la Lombardia»

Ansa

Nell'isola, la Centrale unica di committenza non funziona. E il governo regionale chiede aiuto a Milano per migliorare.
In primo piano

Studio sulle coppie omosex rivela: i figli delle lesbiche cercano il padre

Ansa

I risultati pubblicati su «Gay.it»: i bimbi di due donne hanno difficoltà ad assumere condotte conformi al proprio sesso.
In primo piano

I giudici inglesi decidono se uccidere Tafida

Oggi la sentenza sulla bambina cui i medici dell'ospedale londinese vogliono staccare il respiratore nel suo «migliore interesse». La madre chiede il trasferimento in Italia al Gaslini di Genova dove sarebbe curata. Mostrati in aula i video in cui muove le mani.
In primo piano

I vescovi avvisano il «loro» governo. «Mai eutanasia e suicidio assistito»

Ansa

La paura dopo la sponsorizzazione. Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, davanti alle associazioni pro life: «Inaccettabile il principio dell'usa e getta applicato alla vita. Il Parlamento riveda la legge sulle Dat».
In primo piano

Trump taglia i fondi alle cliniche abortiste. Da quest’anno via 60 milioni di dollari

Ansa

Il colosso americano Planned parenthood incassa il colpo e lancia la controffensiva: una app per il controllo delle nascite.
In primo piano

Il Pd già pretende il bavaglio Lgbt

Ansa

Maria Elena Boschi e Monica Cirinnà chiedono una legge anti omofobia, utile a zittire le opinioni sgradite. E sui presunti diritti i progressisti mettono le carte in tavola: vogliono eutanasia, ius soli, figli arcobaleno.
In primo piano

Se c’è da difendere la morte di Stato l’islamofobia non vale

Ansa

Criticare il Corano è tabù. Tranne che per chi chiede l'eutanasia per Tafida Raqeeb: cercano di scavalcare la madre perché musulmana.