Renzi spadroneggia perché il governo è incapace

L'altra sera in tv, nel programma di Barbara Palombelli, mi è capitato di discutere della situazione politica con l'ex presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini. Richiesto dalla conduttrice di un commento sulla verifica all'interno della maggioranza, ho detto quella che mi pareva un'ovvietà e cioè che mi ricordava il rito della Prima Repubblica, quando al governo c'era il pentapartito e tutti quanti litigavano per le poltrone. Il fondatore dell'Udc, memore del tempo trascorso al fianco di Arnaldo Forlani, deve aver giudicato le mie parole più o meno come una bestemmia in chiesa, risentendosi per l'accostamento e ritenendosi in dovere di difendere il passato.

Marta Cartabia (Ansa)
  • Il ministro lavora sui testi ereditati da Alfonso Bonafede: mancano idee e programmi su come riordinare la giustizia. Eppure il referendum Radicali-Salvini potrebbe aiutare il governo a intervenire sui nervi scoperti del settore.
  • Manager della società di intercettazioni sotto inchiesta a Firenze per il caso Palamara.

Lo speciale contiene due articoli.

Roberto Gualtieri (Ansa)
Enrico Letta va a rimorchio di un Movimento in liquefazione e, pur di non provocare la crisi in Regione, sacrifica Nicola Zingaretti a Roma, piegandosi alla discesa in campo di Roberto Gualtieri, meno indigesto a Virginia Raggi. Ma intanto, l'intesa col partito di Giuseppe Conte naufraga a Milano e Torino.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings