I pm devono indagare sulle accuse di Renzi

Come è ormai noto anche ai sassi, Matteo Renzi non mi è particolarmente simpatico, non solo perché per le critiche che gli ho rivolto mi ha risposto con una mezza dozzina di citazioni in giudizio, ma perché, pur giudicandolo uno dei politici più svelti che ci siano su piazza, di lui non apprezzo la spregiudicatezza. Va bene che la politica è «sangue e merda», come anni fa ebbe a dire Rino Formica, un socialista della vecchia scuola, tuttavia genuflettersi fino a baciare la pantofola di un principe arabo non proprio famoso per il rispetto dei diritti umani mi pare un po' troppo da mandar giù, anche per chi, come me, ne ha viste tante e non si stupisce di niente.
iStock
Sorpresa: sul delta del Po si coltiva una «perla» che ha attirato l'attenzione di chef stellati e buongustai d'Oltralpe. Storia e virtù della regina della crudità.
Joe Biden (Ansa)

Dopo anni di controversie, lo scorso 21 luglio Stati Uniti e Germania hanno alla fine trovato un compromesso sul gasdotto Nord Stream 2. Nonostante si fosse fermamente opposto al completamento dell'opera durante i primi mesi di presidenza, Joe Biden ha dato il via libera al progetto, venendo così incontro ai desiderata di Berlino e Mosca. Una mossa, quella della Casa Bianca, carica di implicazioni dal punto di vista politico e geopolitico.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings