Ping pong, freccette e pochissimo calcio. Gli sport di nicchia che sopravvivono al Covid-19

True

L'emergenza coronavirus ha paralizzato, ormai da un mese a questa parte, praticamente tutto il mondo dello sport. O quasi. Esiste infatti qualche eccezione. Dal tennis tavolo alle freccette, passando per gli esports. In Bielorussia si gioca ancora a pallone per non perdere i soldi dei diritti tv, in Nicaragua chi non scende in campo rischia il licenziamento. In Burundi, dove si sono registrati solo tre casi, il presidente della Repubblica dice: «Noi risparmiati perché crediamo in Dio».

Gilda Bojardi (Photo by Pietro D'aprano/Getty Images)
L'ideatrice del Fuorisalone: «Torneremo a settembre con un'edizione diversa ma che mostrerà la vitalità della città e delle aziende. Ci serve il contatto fisico col pubblico. Le nostre imprese sono creative e hanno la capacità di seguire le trasformazioni del settore».
Mata Hari (Photo by Hulton Archive/Getty Images)
L'affascinante olandese divenne famosa nei salotti parigini. Agente segreto per Francia e Germania, fu fucilata nel 1917.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings