Ping pong, freccette e pochissimo calcio. Gli sport di nicchia che sopravvivono al Covid-19

True
Ping pong, freccette e pochissimo calcio. Gli sport di nicchia che sopravvivono al Covid-19

L'emergenza coronavirus ha paralizzato, ormai da un mese a questa parte, praticamente tutto il mondo dello sport. O quasi. Esiste infatti qualche eccezione. Dal tennis tavolo alle freccette, passando per gli esports. In Bielorussia si gioca ancora a pallone per non perdere i soldi dei diritti tv, in Nicaragua chi non scende in campo rischia il licenziamento. In Burundi, dove si sono registrati solo tre casi, il presidente della Repubblica dice: «Noi risparmiati perché crediamo in Dio».

L'appuntamento con Transatlantico: ospiti di Daniele Capezzone, Alex Bazzaro della Lega e Luca Pastorino di Liberi e Uguali. Confronto su manovra e delega fiscale.

Dati contraddittori, pochi test clinici. Però l’Aifa fa politica: «Vaccinate i bimbi»
Ansa
  • Solo 1.300 i pazienti di 5-11 anni testati. I report di Ema e Pfizer sull’efficacia sono difformi. Da noi parte il ricatto della socialità.
  • Con i minori di 12 anni si parte il 16. I pediatri avvisano: «A breve tocca ai più piccoli».

Lo speciale contiene due articoli

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video

Senza hub la campagna collassa

Politica e affari
Trending Topics
Change privacy settings