Mattarella ricorda l’11 settembre ma dimentica una parola: «islam»

Mattarella ricorda l’11 settembre ma dimentica una parola: «islam»
Sergio Mattarella (Ansa)
Nella sua dichiarazione per l'11 settembre il presidente non va oltre il «fanatismo vile e cieco» e la «barbara aggressione». Ma chi ne fu responsabile? E i «brutali attacchi in tanti Paesi» che matrice avevano? Parlare di fondamentalismo non è vietato
Gli incentivi all’auto finanziano gli affari di Elkann nella sanità
John Elkann (Ansa)
  • John Elkann, l’ad di Exor, punta sul business della salute. Approfitta delle debolezze dello Stato, al quale continua a chiedere sussidi.
  • Migliaia di lavoratori e quadri in piazza a Torino per lo sciopero contro la grave crisi di Mirafiori. Uliano (Cisl): «Territorio a rischio, produzione su almeno del 30%».

Lo speciale contiene due articoli.

La crescita ci stupirà, grazie alle imprese
Giancarlo Giorgetti (Ansa)
Nonostante i soloni che vedono tutto nero, i dati su export e occupazione dimostrano che il tessuto economico regge ai fenomeni esterni come l’aumento del costo dell’energia o il debito da Superbonus. Chi produce sente l’appoggio di un esecutivo «amico».
La Cgil fa solo slogan: la grana sono le gare
Ansa
Il depistaggio della «sigla rossa» e di una parte della politica sulla tragedia nella centrale idroelettrica di Suviana: i rischi per la sicurezza non sono i subappalti ma la messa al bando delle concessioni voluta da Mario Draghi. Che ci farà perdere sovranità.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings