Il dito del cuneo fiscale e la luna delle tasse

Ieri, in vista delle prossime elezioni regionali che per il governo rischiano di rivelarsi esiziali, la maggior parte della stampa dava notizia in prima pagina del mini taglio al cuneo fiscale e contributivo. «Bonus di 100 euro, sgravi per 16 milioni di dipendenti», titolavano in molti. In realtà era sufficiente leggere gli articoli nelle pagine interne per rendersi conto che lo sgravio sarà assai più leggero di quel che il governo dice. Per i redditi fino a 28.000 euro lordi ci sarà un vantaggio di 20 euro al mese rispetto a prima, mentre da quella soglia e fino a 35.000 euro i 100 lordi promessi scenderanno gradualmente, fino ad azzerarsi quando si arriverà alla soglia di 40.000 euro di stipendio lordo annuo. Insomma, (...)
Nino Frassica (Getty Images)
In un libro lo sconclusionato talento di Nino Frassica, che evita la scontata ironia sui capi di partito e offre un campionario di follie sul circo mediatico: «Il mestiere più antico del mondo? Il giornalista».
Margrethe Vestager (Ansa)
Rilevante intervento che tiene conto delle difficoltà che stanno fronteggiando numerose attività: raddoppiato il tetto dei sussidi, aumentato quello per la copertura dei costi fissi. Berlino si muove con tempestività e risorse, l'Italia si balocca con i decreti attuativi.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings