Il governo non vuole far respirare la scuola

Il governo non vuole far respirare la scuola
Ansa
A livello locale sale la pressione per consentire agli asintomatici il rientro in classe, ma ministero della Salute e Cts non ci sentono. Così riparte il fai da te: l’Alto Adige forza la mano e riduce i giorni di Dad da 10 a 7. Aperture su sistema dei colori e tracciamento.
Sul gas russo l’Eni rimane tra i due fuochi
iStock
Dopo l’invito di Intesa a trovare una soluzione, il Cane a sei zampe apre il conto in rubli per uscire dall’impasse sull’oro azzurro senza violare le sanzioni. Il governo Draghi sceglie il silenzio, Frans Timmermans invece alza la voce ma non prende una decisione chiara.
Giulio Tremonti: «Le mire dell’Ue sulle nostre spiagge vanno spente con Carta e trattati»
Giulio Tremonti (Imagoeconomica)
L’ex ministro dell’Economia: «Contro la Bolkestein basterebbero la Costituzione e l’accordo di Lisbona 2007. Ma si fa finta di nulla in nome del mercatismo che rende la concorrenza un’ideologia. E con il ricatto del Pnrr».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings