Ricordiamo l'anniversario del genocidio armeno e le vittime della guerra con l'Azerbaigian

True
Ricordiamo l'anniversario del genocidio armeno e le vittime della guerra con l'Azerbaigian
  • Si commemora oggi l'insieme delle deportazioni e delle uccisioni, compiute tra il 1915 e il 1916, dall'Impero Ottomano ai danni della popolazione armena: si tratta di tragici eventi che sono scaturiti nel contesto della Prima guerra mondiale e che hanno portato, secondo le stime, a oltre un milione di morti.
  • Il reportage sulle famiglie colpite dalla guerra in Artsakh della segretaria del Consiglio dell'Unione degli Armeni d'Italia, Gayané Khodaveerdi: «La maggior parte dei caduti è costituita da ragazzi giovanissimi, privi di barba, costretti a combattere in questa guerra atroce senza aver neanche iniziato l'università».

Lo speciale contiene due articoli e una fotogallery.

Sánchez tratta con il Vaticano per cacciare i monaci benedettini
Valle de los Caìdos (iStock)
Con la scusa della «memoria laica», la Spagna socialista mima azioni da guerra civile.
Pubblicato il secondo rapporto sul livello di digitalizzazione in Europa: il nostro Paese supera la media comunitaria per uso della «nuvola» e Spid. Ma restano dei ritardi.
«La donna del lago», la nuova miniserie con Natalie Portman protagonista
«La donna del lago» (Apple Tv+)

La donna del lago, così come Apple Tv+ la renderà disponibile, a partire da venerdì 19 luglio, non ha nulla a che vedere con il film omonimo, che Franco Rossellini diresse insieme a Luigi Bazzoni nel 1965. Non sono uomini i protagonisti della miniserie televisiva, ma donne. Due, in particolare: l’una viva, di una vita che chiede a piena voce di essere vissuta, l’altra morta, fantasma nei ricordi di chi l’ha conosciuta.

Il ceo di Axon, azienda produttrice delle pistole elettriche, smentisce le correlazioni tra uso del dispositivo e attacchi cardiaci: «Lo strumento lavora a livello neuromuscolare. Le cartucce? Sono sempre più efficaci».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy