Conte prepara la stangata del 2021

Il governo ha rinviato le scadenze fiscali di fine anno alla primavera del 2021. Apparentemente, si tratta di una buona notizia, che dovrebbe contribuire a rasserenare gli animi delle molte imprese, grandi e piccole, che a causa del coronavirus sono in gravi difficoltà. In realtà, la notizia strombazzata da Palazzo Chigi non è affatto tranquillizzante e, a costo di apparire affetto da pessimismo cronico, vi spiego perché.
Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Antonio Tajani (Ansa)
Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani salgono al Quirinale per esprimere «preoccupazione» e certificare «l'inconsistenza della maggioranza». Fdi: «Questo Parlamento è inadeguato». Il leader leghista: «Mi fido solo degli italiani».
Giuseppe Conte (Monaldo/Pool/Getty Images)
Il leader di Iv tenta il disgelo, mentre si arena il negoziato con i centristi. Spunta l'ipotesi di liquidare Alfonso Bonafede per attirare altri transfughi azzurri. Goffredo Bettini avverte: «Allarghiamo i numeri o si torna al voto».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings