La falsa intercettazione contro Siri e la strategia per far fuori la Lega

La falsa intercettazione contro Siri e la strategia per far fuori la Lega
Ansa
Il Corriere della Sera insiste con l'intercettazione che non c'è. Oddio, lo fa con sempre minor vigore, nascondendosi dietro le carte della Procura dalle quali, è vero, emerge il sospetto che Armando Siri si sia fatto corrompere per far passare alcuni emendamenti. Ma un conto è che i magistrati formulino un'ipotesi di accusa a carico del sottosegretario, un altro che il principale quotidiano italiano si inventi un'intercettazione in cui un imprenditore accusa Siri. È di tutta evidenza che le due cose non sono uguali. E, se lo fossero, i pm l'altro giorno non sarebbero saltati sulla sedia dopo aver visto la prima pagina del giornale di via Solferino. E un importante inquirente non si sarebbe lasciato andare a uno sfogo. (...)
In Canada record di eutanasie senza ragione
Justin Trudeau e Papa Francesco (Ansa)
Un rapporto rivela che nel giro di un anno i soggetti che si sono dati la morte sono aumentati del 32,4%. Le motivazioni sono agghiaccianti: uno su cinque ha compiuto questo passo «perché era solo», senza nessuna patologia alla quale porre fine.
«Il Papa non sarà mai il cappellano dell’Occidente»
Pietro Parolin (Ansa)
Pubblichiamo stralci dell’intervista di Limes al segretario di Stato su Russia, Cina, Ucraina e il ruolo della Santa sede Pietro Parolin.
La crisi dei Bitcoin, dai mancati pagamenti all'Inter ai casi di riciclaggio
  • L’accordo di appena un anno fa, della durata di quattro stagioni e per un totale di 85 milioni di dollari, è già saltato. I nerazzurri hanno dovuto rinviare la presentazione della seconda maglia. A gennaio a New York c'era chi metteva in dubbio Digitalbits.
  • È un mercato senza controlli e senza restrizioni sugli importi delle transazioni. Quindi per i criminali diventa facilissimo acquistare, rivendere e spostare la crittografia anche in altri portafogli «non dichiarati».

Lo speciale contiene due articoli.

Per gli Usa l’Ucraina è uno Stato canaglia
Jessica Chastain e Volodymyr Zelensky (Ansa)
Un rapporto del governo americano svela la realtà del Paese sotto Volodymyr Zelensky: torture diffuse, arresti arbitrari, libertà di stampa compromessa, corruzione. Questo non giustifica la guerra, ma dà un colpo alla tesi della difesa di un baluardo di democrazia.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

Le perdite di acqua nella rete

Pillole di numeri
Trending Topics
Change privacy settings