Cardani lascia un Agcom piena di conflitti di interessi e ricorsi al Tar
Sergio Mattarella e Angelo Maria Cardani (Ansa)

A un mese di distanza dalla nomina del nuovo presidente Giacomo Lasorella, l'autorità garante per le comunicazioni si ritrova sul tavolo decine di vertenze contro la vecchia dirigenza. Dal caso del capo della comunicazione con quote in un ristorante fino agli incroci familiari nei servizi digitali, la lista è lunga.

Dalla Corte suprema altro schiaffo a Biden
Joe Biden (Ansa)
Dopo la Roe, i giudici hanno limitato i poteri dell’agenzia che regola le emissioni delle centrali elettriche. La Casa Bianca ha reagito con rabbia: «Decisione devastante». Ma gli stessi giudici hanno silurato una decisione di Trump sui clandestini.
Anche Salvi faceva come Palamara: andò da Ferri per farsi nominare
Giovanni Salvi (Imagoeconomica)
L’uomo dell’hotel Champagne: «Il super pg mi cercò per parlare della candidatura alla Procura di Catania» In quell’occasione la toga ebbe la meglio su Tinebra (presunto capo della loggia Ungheria) anche grazie a Mi.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings