Battiston ricorrerà per tornare all’Asi. È il suo piano B se non va in Europa - La Verità
Home
In primo piano

Battiston ricorrerà per tornare all’Asi. È il suo piano B se non va in Europa

Ansa

Il Tar ha certificato la bontà della sua rimozione dall'Agenzia spaziale, lui rilancia al Consiglio di Stato. Mentre è in lista col Partito democratico.
In primo piano

Avviso ai voltagabbana azzurri: occhio alla testa

Non conosco la senatrice Donatella Conzatti. Anzi, a dire il vero fino a ieri l'altro, quando ha annunciato il suo addio a Forza Italia per aderire a Italia viva, il nuovo partito di Matteo Renzi, neppure sapevo della sua esistenza, figurarsi della sua presenza in Parlamento. Per capire con chi avessi a che fare ho dovuto cercare sul Web il suo curriculum politico, scoprendo che ha già all'attivo un discreto ping pong da un partito all'altro.

In primo piano

«Non si governa contro il Nord»

Ansa

Il capo di Banca Intesa, Carlo Messina, ai giallorossi: «Evitare di contrapporsi a Lombardia e Veneto se si vuole sviluppare il Paese». Poi l'inciso inatteso: «Lì la Lega governa bene».
In primo piano

Dibba getta sale sulla ferita grillina: «Il Pd è pericoloso, non vi fidate»

Ansa

L'alleanza di governo continua a creare malumore in casa pentastellata. Danilo Toninelli parla di «marciume» e all'orizzonte si profilano altri casi Sozzani. Irritazione di Andrea Marcucci: «Tenete a bada i deliri di Di Battista».
In primo piano

La fronda dei repubblicani vuole fare ancora lo sgambetto a Trump

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Alcuni giorni fa, il senatore dello Utah, Mitt Romney, ha dichiarato alla Cnn di non avere intenzione di pronunciare endorsement né alle primarie repubblicane né alle presidenziali del 2020. Una posizione che, indirettamente, manifesta una palese ostilità nei confronti del magnate newyorchese.

In primo piano

Roi Macron fa visita alla provincia domata

Ansa

Viaggio lampo del leader transalpino, che incontra Giuseppe Conte e Sergio Mattarella. Dietro ai sorrisi di rito, c'è un piano preciso: celebrare la fine della «ribellione» salviniana, stringere patti farsa sull'immigrazione e il solito shopping nelle nostre aziende strategiche.
In primo piano

La renzata non piace a molti porporati. Il motivo è semplice: «Pecca di superbia»

Ansa

La Cei nutre dubbi sulla scissione dal Pd. Aver mandato a casa Matteo Salvini non basta: l'ex premier è ritenuto troppo spregiudicato.
In primo piano

Lettera ai traditori: ricordatevi il destino di Fini

Ansa

Sono passati quasi dieci anni da quando scrissi una letterina ai traditori. Allora i voltagabbana erano una quarantina tra deputati e senatori. Tutti eletti con il Pdl che all'improvviso, per assecondare le smanie di potere di Gianfranco Fini, al quale la presidenza della Camera non bastava, decisero di dare vita a un partito, fondando Futuro e libertà. Di futuro non ne ebbero molto, di libertà sì, perché quasi tutti, alle successive elezioni, rimasero fuori dal Parlamento.

In primo piano

Il partito di Renzi tocca quota 40 grazie alla prima transfuga azzurra

Il fiorentino conta su 14 senatori e 26 deputati. Tra di loro c'è la trentina Donatella Conzatti, che dice addio a Fi e avvisa: «Molti altri a disagio». Il pd Tommaso Cerno tira il bidone all'ultimo. Gruppo alla Camera possibile con Maria Elena Boschi capo.
In primo piano

Trump ha avuto tutto ciò che voleva. «Giuseppi» già non conta più nulla

Ansa

Il noto tweet del leader Usa sembrava far presagire un'asse Roma-Washington. In realtà, alla Casa Bianca importavano poche cose e subito: dal 5G al caso della spia russa. Ottenute quelle, ci ha messo fuori dai giochi.
In primo piano

L’ex capo di Stato di San Marino manovra per evitare d’essere processato

Ansa

Secondo i media locali, Gabriele Gatti si muove dietro le quinte per sfuggire alla condanna per riciclaggio. Lui smentisce.