Autorizzazioni, trial e sieri obsoleti: il grande pasticcio dei nuovi vaccini

Autorizzazioni, trial e sieri obsoleti: il grande pasticcio dei nuovi vaccini
iStock
I preparati somministrati ora sono già superati, mentre quelli in arrivo sono stati testati solo su 2.200 soggetti over 18. La quarta dose, invece, non ha mai ricevuto il via libera dall’Ue. Che l’ha dato però a quinta e sesta.
Incentivi in scadenza, norme da sistemare: gli alleati devono decidere come intervenire.
L’allarme: «Mrna nel latte materno». Sieri obsoleti a chi fa la prima dose
(Ansa)
Lo studio su «Jama Pediatrics» ha rilevato del codice genetico fino a 45 ore dopo l’iniezione alla madre. Ignoti gli effetti sui neonati. Intanto, pur di non farli scadere, i farmaci vecchi son rifilati a chi inizia il ciclo vaccinale.
Mosca ridisegna i confini dell’Ucraina. «Pronti a trattare a nuove condizioni»
Coda per il referendum a Mariupol. Nel riquadro, il politologo Pavel Kimovich Baev (Ansa)
  • Il referendum dà il pretesto: «Donbass e le zone occupate sono Russia». Se Kiev spara ancora, per il Cremlino sarà aggressione.
  • Il politologo Pavel Kimovich Baev: «La mobilitazione parziale è lo sforzo massimo sostenibile. Putin è stato consigliato male, rischia un colpo di Stato».

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings