In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Change privacy settings

Anfibi, camperos o sopra il ginocchio: guida agli stivali del 2020

True
  • Sebbene di modelli ne esistano a centinaia, quello che conta è però trovare la calzatura che doni al fisico ed esalti il look.
  • Sopra il ginocchio, così aderenti da esaltare ogni silhouette: i cuissardes sono i più amati d'inverno. Il marchio più venduto? Quello firmato Stuart Weitzman.
  • Negli anni Sessanta erano ai piedi di Marilyn Monroe. Oggi i camperos tornano sulle passerelle e in giro per la città. Da indossare come la top model Claudia Schiffer: con gonna lunga.
  • Gli anfibi sono tornati e oggi sono un must per le influencer. Dall'originale firmato Dr. Martens alla versione «Monolith» di Prada.

Lo speciale contiene quattro articoli e gallery fotografiche.

Gli stivali cuissardes

Gli stivali sopra il ginocchio - tecnicamente i cuissardes - sono stati i protagonisti indiscussi dello streetwear degli ultimi anni. Il loro nome deriva dal francese «cuisse», che vuol dire coscia. Questo modello di scarpa arriva infatti fino a metà coscia, è aderentissimo e permette così di slanciare l'intera silhouette. È proprio questo il segreto del suo successo. Lo stivale cuissardes dona a donne di tutte le età e dai fisici diversi. Questo tipo di calzatura si indossa principalmente sotto gonne o abiti corti. Tra le pagine delle riviste più patinate se ne vedono a centinaia. Ma i cuissardes sono perfetti anche con i jeans e più in generale con i pantaloni lunghi, che devono essere rigorosamente skinny.

Lo stivale può avere sia un tacco altissimo, sia rasoterra ma ad accomunarli è principalmente il materiale. I cuissardes vanno acquistati nella loro versione suede, oggi declinata in decine di colori diversi. Stuart Weitzman è il marchio di riferimento per gli stivali sopra il ginocchio. Il suo modello più famoso si chiama «Tieland», ma durante la scorsa stagione - grazie a una massiccia campagna pubblicitaria che ha avuto come protagonista la modella Kendall Jenner - il brand ha lanciato il modello «Lesley 75». Queste scarpe, con un tacco da 75 mm sono rifiniti da una allacciatura posteriore (simbolo di Stuart Weitzman), che può essere regolata per ottenere una calzabilità perfetta sulla coscia e sono pensate per essere abbinate con un impermeabile elegante e una gonna longuette in seta drappeggiata, oppure con un bomber oversize e una minigonna a tubino. Entrambi i modelli sono disponibili in colore nero o nei toni del marrone e del grigio, per un look ultra chic.

Gli stivali texani

La storia degli stivali texani vede il suo inizio nel 1923, durante il 75esimo anno dalla fondazione della città di Fort Worth, ma è grazie alle più grandi star della vecchia Hollywood - e l'amore per gli spaghetti western - che il «cowboy boot» diventa un must have. Dale Evans, Shirley McLane e l'indimenticabile Marilyn Monroe li sfoggiano dentro e fuori dal set, creando una vera e propria mania.

Quello degli stivali texani è un trend che si ripete ciclicamente. Dal 1960 agli anni Ottanta, dove le ragazze più cool li indossano bianchi per andare a ballare allo Studio 54, fino agli anni Duemila con Dolly Parton. Ed ecco che oggi, gli stivali texani conquistano nuovamente lo street style.

Il modello più amato per l'inverno 2020 è firmato Zara e costa meno di 100 euro. Con un tacco da 5,5 cm, in morbida pelle nera, questi stivali da cowboy arrivano fino fino a metà polpaccio e presentano comodi tiretti laterali. Da indossare con un comodo paio di blue jeans e una camicia oversize, per un look grintoso da tutti i giorni, oppure con un caldo abito in maglia, questi stivali sono incredibilmente versatili e perfetti per tutte le tasche.

La modella Claudia Schiffer - in una serie di scatti pubblicati sul suo profilo Instagram - ne ha sfoggiati un paio in suede beige (firmati Isabel Marant), mostrando come i camperos siano adatti a ogni situazione. Bastano un maglione oversize coloratissimo e un paio di jeans, per affrontare una lunga giornata di impegni, mentre abbinati con una gonna longuette sono ideali per una serata tra amici o in famiglia. Tutto senza dimenticare il look più classico, denim su denim.

Come indossare i camperos, secondo Claudia Schiffer

Gli anfibi tornano dagli anni Novanta

Durante le ultime passerelle abbiamo assistito a un ritorno alla moda degli anni Novanta. Poco sorprende allora che negli armadi delle più giovani influencer abbiano iniziato a fare capolino gli anfibi. La modella Bella Hadid, ad esempio, ama indossarli in viaggio nei suoi lunghi voli intercontinentali.

Precursore assoluto di questo trend è Klaus Maertens, che con le sue Dr. Martens resta un punto di riferimento per questo stile. Le sue calzature sono caratterizzate da una particolare foggia e da una suola con cuscinetto d'aria. Questo stivale è stato sviluppato come scarpa ortopedica in seguito a un incidente a un piede del dottor Maertens durante la Seconda guerra mondiale. Questi anfibi militari, dagli anni Settanta, diventano simbolo degli skinhead, per poi essere adottati da altre correnti come quella punk, grunge e got. Insomma, durante gli anni Novanta, le Dr. Martens rappresentano tutta la cultura underground.

Oggi, gli anfibi militari si indossano anche con i capi più glamour, complici i look sfoggiati su Instagram da influencer e celebrità. Per questo inverno, scegliete quelli firmati Prada. Il modello si chiama «Monolith» e presenta una suola carrarmato e una serie di cinturini con contenitori in nylon (removibili). La suola di gomma è alta 55 mm per rendere le gambe più slanciate e sensuali, anche con un look così maschile.