«Basta allarmi su Covid e influenza»

«Basta allarmi su Covid e influenza»
Nel riquadro il responsabile pediatria del Buzzi, Gian Vincenzo Zuccotti (Imagoeconomica)
Gian Vincenzo Zuccotti, responsabile pediatria del Buzzi: «Non è un’emergenza sanitaria, casomai organizzativa: continua a mancare la medicina del territorio e quindi i genitori in ansia corrono negli ospedali. Ma i piccoli non rischiano quasi mai: lasciamo che i virus circolino tra loro e creino l’immunità naturale».
Sberle della Meloni ai dem in visita a Cospito
Giorgia Meloni (Ansa)
  • Il premier invita i suoi ad «abbassare i toni», ma si oppone alla cacciata di Andrea Delmastro e sferza il Pd: «Ha chiesto la revoca del 41 bis pur sapendo che faceva comodo ai boss». Enrico Letta & C. stizziti: «Parole piene di rancore». E Giuseppe Conte insiste: «I fedelissimi si dimettano».
  • I legali di Alfredo Cospito bocciano l’ipotesi che il sedizioso sia ricoverato per aver rifiutato gli integratori.

Lo speciale contiene due articoli.

Bombe carta, aggressioni alla polizia. Roma assediata dai vandali anarchici
Ansa
  • Caos al corteo non autorizzato nella Capitale: i fanatici della A cerchiata hanno distrutto auto e arredi urbani, assalendo le forze dell’ordine. Slogan deliranti contro Sergio Mattarella, Ignazio La Russa e Giorgia Meloni: «Lo Stato è stragista».
  • Sassaiola contro gli agenti a Opera. I rivoltosi tentano l’incursione nel carcere milanese dov’è detenuto il loro beniamino. Presente pure l’ecologista che aveva imbrattato la Scala: «Sono vittima di repressione».

Lo speciale contiene due articoli.

Carnevale, si comincia. Ecco i più belli in giro per l'Italia
Il Carnevale a Viareggio (iStock)

Dai più rinomati Venezia e Viareggio, a Cento, dove è immancabile l'appuntamento con il caratteristico lancio di peluches e gonfiabili agli spettatori, e Sciacca, dove dal 1616, ogni anno, sfilano per le strade maschere e carri di tutti i tipi.

Il debole a sinistra per i terroristi rossi e l’insensata battaglia di Orlando al 41 bis
Alfredo Cospito (Ansa)
Il leader Pd non poteva ignorare che picconare il carcere duro sarebbe stato un favore anche ai mafiosi: perché lo ha fatto?
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings